rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Terni, allarme Piedimonte: “Illuminazione assente, viabilità critica, furti in sequenza e cinghiali”. Scatta il sopralluogo

Audizione di alcuni cittadini appartenenti al Comitato di Piedimonte. L’assicura Aniello rassicura: “Pronti ad intervenire partendo dalle priorità segnaletica, illuminazione e verde”

Una settimana piuttosto intensa, dopo lo ‘stop’ della precedente. La prima commissione consiliare è tornata a riunirsi stamattina, martedì 20 febbraio, anticipando di fatto le altre sedute che prevedono un calendario piuttosto denso fino alla giornata di venerdì. All’ordine del giorno l’audizione del Comitato di Piedimonte oltre che il servizio di portierato del principale cimitero cittadino di Terni.

Il presidente Andrea Sterlini ha diretto i lavori che hanno consentito al signor Ivo Piersigilli del comitato di Piedimonte di esporre le problematiche presenti, nella località periferica della città: “Le criticità riguardano diverse zone e vie come strada di Piedimonte, via Palmucci, strada di Rosaro, fontana della Mandorla, via del Gioglio e strada di San Clemente”. Le questioni da risolvere: “L’illuminazione non esiste così come la segnaletica stradale. Alcune strade hanno subito delle frane e pertanto sottoposte a restringimenti. L’asfalto inoltre si sta sgretolando in alcune parti. Anche la vegetazione crea problemi poiché le siepi escono fuori anche di un metro”.

Ulteriore approfondimento: “Le macchine, in molteplici casi, procedono ad alta velocità. I furti sono sempre più frequenti e pericolosi. Non abbiamo la fibra ottica e ci ritroviamo anche con delle buste, piene di immondizia, lasciate all’incuria. Infine i cinghiali sono presenti sia di giorno che di notte. Auspichiamo l’istallazione delle telecamere così come il potenziamento dell’illuminazione. Al momento ci sentiamo abbandonati. L’auspicio è quello di concordare un incontro con i residenti proprio per ascoltarli e capire tute le difficoltà esistenti”.  

A dare ulteriore impulso a quanto spiegato, durante l’intervento, un video esplicativo con riferimento – in particolare – a via Palmucci oggetto di una precedente commissione specifica. Il consigliere Francesco Maria Ferranti ha ricordato che: “Nella zona di Piedimonte le lamentele per verde, strade, pubblica illuminazione sono note. Necessario prendere in mano, con celerità, la situazione andando anche a concertare con Asm gli interventi migliorativi, estendendo il raggio di azione”. Il consigliere Pierluigi Spinelli ha affermato che: “Le tempistiche sono fondamentali per dare risposte ai cittadini. Pertanto è opportuno capire se alcuni problemi si possono risolvere nel breve periodo”. Dai banchi della maggioranza il consigliere Mirko Presciuttini ha chiesto di audire Mario Biancifiori che ha fornito alcuni dettagli sulla situazione di via Palmucci. Successivamente la consigliera Federica Mengaroni ha posto l’attenzione sui cittadini e la necessità di ascoltare le loro esigenze”.

Spazio poi all’assessore preposto Mascia Aniello che ha rassicurato: “Ci accorderemo per il sopralluogo, poiché la disponibilità è massima da parte dell’amministrazione. Alcuni problemi derivano da situazioni precedenti, da risolvere alla base. Come è noto per la questione dell’illuminazione pubblica siamo stati costretti a nominare una commissione tecnica. Per ottemperare a tutta la procedura che non sia contestabile occorreranno diversi mesi. Di sicuro provvederemo ad installare numerosi punti luce. Purtroppo però non è possibile, proprio per il motivo citato in precedenza, fornire una tempistica”.

Sulla questione della segnaletica: “Il collega Marco Iapadre sta lavorando in tal senso. Da una parte stiamo valutando la possibilità di affidare a Terni Reti la verticale oltre che acquistare macchinari per quella orizzontale, proprio per ridurre i costi. La programmazione ci consentirà di dare risposte precise sui tempi. Ulteriore priorità è quella del verde. Capisco i cittadini anche se, tuttavia, occorre far comprendere loro il contesto in cui ci stiamo muovendo e le problematiche ereditate dal passato”.

Infine Marco Celestino Cecconi: “Favorevoli al sopralluogo. Ricordo, in ambito di illuminazione, la delibera per l’affidamento mediante piattaforma Consip nel mese di novembre. Un provvedimento poi espunto dallo stesso sindaco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, allarme Piedimonte: “Illuminazione assente, viabilità critica, furti in sequenza e cinghiali”. Scatta il sopralluogo

TerniToday è in caricamento