Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Settimana Santa, calendario e restrizioni delle celebrazioni eucaristiche: “Domenica delle Palme senza la tradizionale processione”

Il vescovo Giuseppe Piemontese: “Le sofferenze, i lutti e i disagi causati dal Coronavirus a noi stessi o nell’ambito delle nostre comunità e delle nostre famiglie rappresentano provocazioni e stimoli per la conversione"

Un ritorno alla normalità dopo la santa Pasqua 2020, celebrata senza la presenza dei fedeli, ottemperando a tutte le normative anticontagio. Con la ricorrenza della Domenica delle Palme hanno inizio le liturgie pasquali della Settimana Santa, durante la quale si fa il memoriale della Passione, Morte e Risurrezione di Gesù. “Le sofferenze, i lutti e i disagi causati dal Coronavirus – afferma il vescovo Giuseppe Piemontese - a noi stessi o nell’ambito delle nostre comunità e delle nostre famiglie rappresentano provocazioni e stimoli per la conversione, a cui ci invita Gesù in questo tempo. Ognuno, reso attento alla propria storia, ha l’opportunità di intraprendere un cammino di riconciliazione e di misericordia nelle forme più consone alla propria sensibilità e ai propri bisogni”.

Il primo appuntamento calendarizzato è previsto, nella cattedrale di Santa Maria Assunta, domenica 28 marzo alle ore 11. Il vescovo presiederà la messa la quale, per evitare assembramenti di fedeli, sarà celebrata senza la tradizionale processione all’esterno della cattedrale. I ministri e i fedeli terranno nelle mani il ramo d'ulivo portato con sé. In nessun modo è possibile procedere con la consegna o lo scambio di rami. I ramoscelli verranno benedetti all’inizio della celebrazione. Successivamente mercoledì 31 - alle ore 17 - nella Cattedrale di Terni si terrà la solenne celebrazione della Messa Crismale, nella quale i presbiteri rinnovano le promesse sacerdotali e vengono benedetti gli oli sacri ovvero il sacro crisma, l'olio dei catecumeni e l'olio degli infermi. La celebrazione, nel rispetto della capienza della cattedrale di Terni e delle norme anti Covid, vedrà la presenza dei sacerdoti della diocesi, dei diaconi, religiose e religiosi, cavalieri e dame del santo Sepolcro di Gerusalemme, un rappresentante di ogni consiglio pastorale parrocchiale, un rappresentante di movimenti e associazioni ecclesiali.

Il Triduo pasquale

Giovedì 1 aprile alle ore 18.30 nella Cattedrale di Terni è prevista la celebrazione della messa in “Coena Domini”, in cui si ricorda l’istituzione dell’Eucaristia da parte di Gesù nell’ultima cena. Non ci sarà il tradizionale rito della lavanda dei piedi. Al termine della celebrazione il Santissimo Sacramento sarà esposto per favorire un tempo di adorazione. Venerdì 2 aprile, alle ore 18.30 nella Cattedrale di Terni, il vescovo presiederà la celebrazione della Passione del Signore. L’atto di adorazione della Croce mediante il bacio è limitato al solo presidente della celebrazione. Sabato 3 aprile alle ore 18.30 nella Cattedrale di Terni ci sarà la celebrazione della Veglia Pasquale presieduta dal Vescovo, nel corso della quale sarà benedetto il fuoco nuovo e l’acqua del fonte battesimale. Infine, in occasione della Pasqua di resurrezione - domenica 4 aprile - il vescovo presiederà la celebrazione alle ore 11 nella concattedrale di Narni e alle ore 18 nella Concattedrale di Amelia. Giovedì, venerdì e sabato ci sarà la celebrazione comunitaria delle letture e delle Lodi alle ore 8.30.

Tutte le celebrazioni della Settimana Santa nella cattedrale di Santa Maria Assunta a Terni saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook Diocesi di Terni-Narni-Amelia e sul canale Youtube della Diocesi TerniNarniAmelia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana Santa, calendario e restrizioni delle celebrazioni eucaristiche: “Domenica delle Palme senza la tradizionale processione”

TerniToday è in caricamento