Sicurezza a Terni, collaborazione tra forze di polizia e cittadini: “Evitare gli interventi diretti e personali in situazione di pericolo”

Uno degli obiettivi indicati nel documento unico di programmazione è quello di migliorare la coesione sociale nell’ambito della sicurezza. Angeletti e Gentiletti: “Nessuna delega alle associazioni dei cittadini”

foto di repertorio

Nove obiettivi suddivisi in categorie più dettagliate ed interventi settoriali. Il Documento unico di programmazione è stato redatto e sottoposto all’attenzione dei consiglieri comunali i quali procederanno alla valutazione e deliberazione in sede assembleare. E’ un testo molto importante poiché enuncia la programmazione strategica dell’amministrazione in ottica futura. Tra le missioni da perseguire, nell’ambito della Terni risanata, c’è quella dell’ordine pubblico e sicurezza. Il programma prevede un sistema integrato al cui interno ci si prepone di migliorare la coesione sociale.

Il passaggio del Dup e l’emendamento Gentiletti-Angeletti

“L’obiettivo di assicurare interventi per la sicurezza urbana da parte della polizia locale, in collaborazione con le altre forze di polizia – è scritto all’interno - si può rafforzare con forme di collaborazione da parte della popolazione residente che conosce le persone, i luoghi e le situazioni del quartiere in cui vive, attraverso la mediazione di associazioni firmatarie di appositi accordi con la Prefettura. Il controllo del vicinato significa, tra l’altro, proteggere gli elementi più deboli, come gli anziani, creando intorno a loro una cintura di solidarietà”. I capigruppo di Senso Civico e Terni Immagina Alessandro Gentiletti e Paolo Angeletti inseriscono un emendamento che funge da specifica, onde evitare che si possano verificare interventi e diretti da parte di uno o più cittadini: “Nessuna attività di polizia municipale potrà essere delegata ad associazioni di cittadini alle quali potrà essere attribuito un ruolo nell’individuare e segnalare alle autorità, senza alcun intervento diretto e personale, le situazioni di pericolo e disagio”.

Terni Valley e gli emendamenti al Dup

Sono complessivi diciassette gli emendamenti al Documento unico di programmazione, sui ventinove complessivi presentati dall’associazione Terni Valley, attraverso il consigliere Alessandro Gentiletti e sottoscritti da Paolo Angeletti di Terni Immagina.

"Abbiamo esaminato il Documento unico di programmazione – dichiara il presidente Michele Martini - presentato e anzitutto ci spiace constatare ancora una volta che l'amministrazione comunale non è riuscita ad elaborare una visione complessiva attraverso la quale poter progettare il futuro della nostra città. Ci ha sorpreso inoltre che l'aggiornamento proposto al consiglio comunale dopo l'emergenza pandemica non presenti elementi particolarmente caratterizzanti rispetto al precedente documento, come se sulla nostra città quanto accaduto non avesse avuto alcun impatto. Questo ci sembra confermare ancora una volta la distanza siderale che vi è fra la città, i suoi problemi reali e chi la amministra. La nostra associazione ha in ogni caso ritenuto doveroso dare il suo contributo”.

“Gli emendamenti al programma politico dell'amministrazione – aggiunge il vicepresidente Filippo Formichetti - che abbiamo voluto sottoporre al consiglio comunale riguardano principalmente i temi a noi più cari. Chiediamo all'amministrazione di sposare in pieno la scelta di disincentivare l'utilizzo delle autovetture, facendo di Terni una grande città pedonale, aumentando il trasporto alternativo. Chiediamo all'amministrazione di mettere nero su bianco che non estenderà la ZTL, chiediamo all'amministrazione di tenere conto della giustizia sociale nel recupero dell'evasione, studiando a fini statistici le categorie più interessate. Chiediamo all'amministrazione di prevedere controlli ulteriori, nei limiti di quelli consentiti dalla legge, per la vendita di alcolici dai distributori automatici, tema carissimo alla città e più volte emerso, anche per una piena tutela della libertà degli adolescenti."

Infine Cristiana Petrignani conclude: "Nei prossimi giorni sarà nostra premura informare la città, anche attraverso la nostra pagina facebook degli emendamenti che abbiamo elaborato e che ci auguriamo siano utili alla discussione e alla città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento