Sicurezza, dal Comune di Terni encomio per il poliziotto Claudio Nannini

La Giunta: “Vicini alle Forze dell’Ordine”. Pochi giorni fa, mentre era fuori servizio, ha bloccato un ladro che fuggiva dopo aver tentato un furto in appartamento

Il poliziotto Nannini con il ministro Salvini, foto da Facebook

Arriva un altro riconoscimento per il poliziotto Claudio Nannini, sovrintendente capo della Squadra Mobile di Terni. Dopo gli elogi del ministro degli Interni Matteo Salvini e del capo della polizia Franco Gabrielli – arrivati lo scorso luglio a Fermo, in occasione dell’inaugurazione della questura locale, quando Nannini aveva le mani fasciate per via di un accoltellamento durante le operazioni di arresto di un 34enne nordafricano – adesso è la volta del Comune di Terni.

La Giunta ha infatti deliberato ieri, su proposta del sindaco Latini, il conferimento di un encomio al poliziotto: "La tutela della sicurezza dei cittadini – si legge nelle motivazioni dell’encomio – rappresenta una delle basi sulle quali far rinascere e rifiorire la nostra comunità. Per questo nell’elogiare il comportamento del sovrintendente capo dellasSquadra mobile Claudio Nannini ferito durante un’azione di controllo nello scorso mese di luglio e nel rimarcare come esempio il suo senso del dovere e le sue capacità operative, l’amministrazione comunale attraverso tale riconoscimento vuole dimostrare la propria gratitudine e vicinanza a tutte le forze dell’ordine impegnate professionalmente giorno e notte con dignità, senso del sacrificio e orgoglio in un lavoro pericoloso, ma essenziale per garantire le regole della convivenza civile in città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ultima avventura da eroe di Nannini è avvenuta proprio pochi giorni fa quando, mentre passeggiava per le vie del centro, si è accorto di una persona che correva coprendosi il volto con uno scalda-collo. Era proprio lui il poliziotto fuori servizio che ha fermato uno dei due ladri arrestati martedì scorso, dopo aver tentato il furto in una palazzina di via Corona a Terni. Ecco cos'era successo:

Presa la banda dei furti in città

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento