menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza sul lavoro, all'Ast confronto serrato tra sindacati e lavoratori 

Incontro stamattina nella sala del Consiglio di Fabbrica: tanti i contributi e le criticità rilevate

Un incontro produttivo, ricco di contributi, idee e criticità da affrontare. Stamattina la sala del Consiglio di Fabbrica ha visto riunirsi le segreterie provinciali dei metalmeccanici e i rappresentati dei lavoratori per la sicurezza di Ast e delle aziende in appalto.

“L’obiettivo dell’incontro – affermano in una nota Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm, Fismic, Ugl, Usb - è stato quello di costruire una rete di relazioni diffusa tra i rappresentati dei lavoratori per la sicurezza al fine di migliorare le condizioni di lavoro all’interno del sito e garantire al massimo condizioni di lavoro sicuro, come previsto nel recente protocollo rinnovato in Prefettura di Terni. L’incontro è stato ricco di contributi, segnalazioni di criticità presenti attualmente in Ast ed ha rappresentato l’occasione per avviare un precorso di costruzione di “rete” tra lavoratori in quanto essi rappresentano il punto più avanzato per costruire insieme cultura e pratica per la sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Un metodo di lavoro che, secondo i sindacati, potrà essere utile “per dare seguito alle tante parole con i fatti, al contrario di chi pensa di fare sicurezza attuando politiche repressive e punitive verso i lavoratori. E’ evidente – continuano le sigle sindacali - che per quanto ci riguarda il ragionamento andrebbe inquadrato in una discussione più ampia che affronti il tema della regolamentazione sul sistema degli appalti e che definisca in modo trasparente regole, durata ed applicazione dei contratti. I lavoratori, tutti, soprattutto in questo periodo di stress lavorativo dovuto anche alle condizioni climatiche ed ai ritmi sempre più frenetici richiesti dall’azienda, meritano maggior rispetto ed ascolto in virtù alle criticità da loro stessi evidenziate. Auspicando che l’imminente fermata per manutenzioni estive si svolga in modo corretto evitando rischi ed infortuni, riteniamo urgente incontrarsi subito alla ripresa delle attività produttive per arginare ed evitare il proseguo di atteggiamenti non condivisibili da parte di Ast nei confronti dei lavoratori tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento