rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Terni, illuminazione pubblica: “Esternalizzazione del servizio una sconfitta soprattutto per i lavoratori di Asm”

In attesa del dibattito in Consiglio comunale Ugl e dal Gruppo Aziendale Uiltrasporti esprimono i propri pareri

Il Consiglio comunale convocato per la mattinata di domani, mercoledì 29 novembre, esaminerà il seguente punto, all’ordine nel giorno ossia “Manutenzione della illuminazione pubblica, nuova approvazione metodo di affidamento”. Il tema ha già suscitato notevole dibattito in ambito di politica locale ed è stato attenzionato anche dalla Ugl e dal Gruppo Aziendale Uiltrasporti.

La ricostruzione del sindacato territoriale Ugl: “Dall’amministrazione comunale siamo venuti a sapere che ricorrerà alla Convenzione Consip e all’esternalizzazione del servizio di illuminazione pubblica, che Asm e i suoi lavoratori svolge da tantissimi anni. Abbiamo letto sulla stampa e sui social che il Comune di Terni cesserà la fruizione dei servizi elettrici (illuminazione) della ex municipalizzata Ternana. Peccato che, così facendo, dimentichi che legittimando l’appalto ad aziende fuori dal territorio si indebolisca anche l’occupazione dei servizi comunali”.

Secondo Ugl: “La nuova amministrazione comunale, adducendo motivazioni varie, tra cui la non affidabilità, dichiara l'intenzione di cessare alcuni appalti oggi detenuti da Asm. Come Ugl Terni crediamo che il ruolo di una amministrazione pubblica sia quello di capire il “perché” nel proprio territorio vi siano situazione simili, cercando di mettere in campo quelle politiche che possano rimuovere gli ostacoli, non eliminare il problema attraverso la generalizzazione dei costi”.

Le considerazioni: “Riteniamo per questo che la scelta sia un passo indietro e una sconfitta per tutti, ma soprattutto per i lavoratori di Asm che in questo modo dimostra di avere difficoltà ad intervenire sulle grandi problematiche che come Ugl abbiamo sempre contestato .Quello che preoccupa ulteriormente UGL è il mancato confronto tra il consiglio di amministrazione in forza ad Asm e l'amministrazione comunale su scelte che determinerebbero il futuro dell'azienda come un piano industriale globale che deve coinvolgere le organizzazioni sindacali per salvaguardare i diritti dei lavoratori e tutte quelle che si occupano di altre realtà dall'artigianato al commercio. Con scelte unilaterali – chiudono dal sindacato -  pur concesse dall'ordinamento giuridico, si puniscono i lavoratori e chi ha realmente bisogno del buon funzionamento di servizi essenziali, la città di Terni”.

Gruppo Aziendale Uiltrasporti

“Il Gruppo Aziendale Uiltrasporti settore Ambiente presso Asm, esprime piena solidarietà e sostegno verso i colleghi del settore Pubblica Illuminazione, a fronte delle decisioni che sta assumendo l’Amministrazione comunale di Terni di togliere questo settore, gestito ora dalla propria Azienda partecipata e controllata, per esternalizzarlo ad un soggetto terzo. Non se ne comprende la motivazione che avverrebbe dopo circa 60 anni di gestione.

Proprio per questo è alta la preoccupazione di tutti i dipendenti in riferimento anche alle esternazioni fatte recentemente dal Vicesindaco, in ordine alla volontà di messa in liquidazione di Asm Terni. Chiediamo il coinvolgimento del sindacato in questa vicenda, al fine di fare massima chiarezza sulle sorti dei colleghi impegnati in questo settore della gestione della Pubblica Illuminazione, oltre a conoscere le vere intenzioni di questa Amministrazione circa il futuro di Asm Terni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, illuminazione pubblica: “Esternalizzazione del servizio una sconfitta soprattutto per i lavoratori di Asm”

TerniToday è in caricamento