rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Attualità

Carsulae, incremento degli accessi e visibilità nazionale: “Occorre maggiore cooperazione e credere nelle potenzialità del sito”

La direttrice dell’area archeologica Silvia Casciarri: “Un legame forte con la comunità si sta creando. Gli eventi garantiscono maggiore attrattività e spendibilità”

Un sito archeologico in continua crescita ed evoluzione. Il 2022 di Carsulae, secondo i dati forniti dal gestore, si è chiuso con 11800 biglietti venduti per un complessivo di 14 mila totali. Anche i tagliandi combinati hanno dato un buon riscontro in virtù dei 1600 acquistati dai visitatori, dal momento in cui è stato attivato il servizio. Occorre specificare che Carsulae è entrato nel circuito, in un secondo momento, dopo le autorizzazioni necessarie.

Alla redazione di www.ternitoday.it è intervenuta la direttrice dell’area archeologica Silvia Casciarri che ha tracciato un bilancio dell’anno appena salutato: “Un 2022 sicuramente positivo poiché abbiamo raggiunto e superato i livelli pre-pandemia. Non sono stati considerati – specifica - i visitatori degli spettacoli organizzati. Un primo aspetto che tengo a rimarcare è il legame molto forte con la comunità che si sta creando. Ad esempio sono stata molto colpita dalla partecipazione di umbri e, più nello specifico ternani, ad alcuni eventi, come ad esempio la rievocazione storica, le giornate dedicate alla scienza. Anche i tagliandi combinati hanno inciso, sebbene siamo partiti più tardi poiché aspettavamo le autorizzazioni necessarie”.

La riscoperta di Carsulae: “Un luogo molto importante per i ternani ma non conosciuto da tutti. Nell’ultimo anno invece ho notato una piacevole controtendenza nel frequentare il sito. Da parte nostra l’impegno è stato massimale tra percorsi, pannelli, ricostruzione e la riapertura dell’anfiteatro che ha generato notevole curiosità, anche a livello mediatico. Sono venute diverse emittenti televisive, di caratura nazionale e tutto ciò ha generato una ulteriore spinta, sotto il profilo della comunicazione. Ci siamo agganciati – afferma la direttrice – alla Regione oltre che mossi autonomamente”. Una risposta anche dalle scuole: “Le visite guidate gratuite hanno attratto diversi istituti del territorio”.

Focus 2023: “L’auspicio è di inaugurare i depositi e continueremo a valorizzare la parte della ricerca scientifica. Grazie alla collaborazione fattiva, ad esempio, con Suoni Controvento (annunciato a tal proposito il primo concerto dei Baustelle ma ce ne saranno ulteriori ndr) possiamo veicolare ulteriormente il brand Carsulae. Senza dimenticare la stagione teatrale e tutti gli eventi che potremo organizzare, per far conoscere ad un pubblico vasto il sito archeologico”. Una speranza per il prossimo futuro: “E’ importante investire e crederci. Occorrerebbe, in tal senso, una maggiore cooperazione con gli enti, in particolare con il Comune. Il territorio ternano si compone di tante attrattive. Pertanto – lo ribadisce e conclude – è fondamentale crederci ed investire sulle eccellenze detenute”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carsulae, incremento degli accessi e visibilità nazionale: “Occorre maggiore cooperazione e credere nelle potenzialità del sito”

TerniToday è in caricamento