Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Soste selvagge, multe e delivery: “Piazza dell’Olmo garage a cielo aperto. Ora provvedimenti seri a supporto dei ristoratori”

I consiglieri di Forza Italia Lucia Dominici e Francesco Maria Ferranti: “Attendiamo l’esito dell’incontro di lunedì 1 febbraio. Necessario prevedere degli hub di carico e scarico”

foto tratta 'Terni sosta selvaggia" facebook

Il ‘fenomeno’ della sosta selvaggia in centro, rappresenta una vera e propria piaga che l’amministrazione comunale ha deciso di affrontare in modo consistente. Come annunciato dall’assessore alla polizia locale Giovanna Scarcia sono stati implementati i controlli oltre prevedere la presenza dei vigili appiedati e sanzionare, in modo più mirato, i trasgressori. Tuttavia, nei giorni scorsi, alcuni ristoratori autorizzati al delivery, ad accedere alla Zona a traffico limitato sono stati multati, come riportato dal Corriere dell’Umbria. Svolgere il proprio lavoro e contestualmente ricevere una sanzione, per di più in un contesto di emergenza sanitaria, ha sollevato polemiche ed un dibattito piuttosto acceso.

A tal proposito i consiglieri di Forza Italia Lucia Dominici e Francesco Maria Ferranti dichiarano: “Non comprendiamo come possa accadere un simile fatto, in un periodo in cui gli sforzi dovrebbero essere unanimi per andare incontro alle enormi difficoltà che stanno affrontando le attività commerciali e della nostra città. Garantire ai ristoratori la possibilità di svolgere il delivery passa sicuramente tramite la misura adottata dall’amministrazione di consentire l’accesso nella Ztl ad almeno un veicolo per attività di ristorazione. Tuttavia nel contempo, è necessario combattere il fenomeno della sosta selvaggia che va a discapito anche del decoro e della vivibilità di una città”.

I consiglieri poi rimarcano una particolarità che si evidenzia nel cuore del centro cittadino: “Ci ritroviamo nella assurda situazione che l’auto di una attività di ristorazione, autorizzata all’ingresso in Ztl, viene multata per divieto di sosta, mentre in aree come quella di piazza dell’Olmo esistono dei veri garage a cielo aperto, anzi, in questo caso specifico “parcheggio coperto gratuito”.

“È opportuno quindi – dichiarano Dominici e Ferranti - che le forze dell’ordine abbiano innanzitutto accesso all’elenco delle auto che sono state autorizzate all’ingresso in ztl per il delivery, affinché episodi come questi non accadano più; che si ponga fine, con provvedimenti seri, al fenomeno delle soste selvagge, visto che in alcune zone è totalmente fuori controllo. Inoltre che vengano previsti degli hub di carico e scarico anche nella zona a traffico limitato e nell’immediatezza del suo perimetro. È necessario farlo presto e attendiamo l’incontro di lunedì dell’assessore Fatale con gli assessorati coinvolti. Se tali provvedimenti non verranno presi quanto prima – concludono - presenteremo un atto di indirizzo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soste selvagge, multe e delivery: “Piazza dell’Olmo garage a cielo aperto. Ora provvedimenti seri a supporto dei ristoratori”

TerniToday è in caricamento