Attualità

Lo stadio Libero Liberati si rifà il look, al via il montaggio dei seggiolini rossoverdi per la nuova stagione

Il sistema delle licenze nazionali ed i criteri infrastrutturali: entro febbraio 2022 le società neopromosse in Serie devono adempiere a predisporre le sedute individuali (posti a sedere)

foto di repertorio

Un vero e proprio restyling per il Libero Liberati. La società Ternana infatti si è adoperata con largo anticipo (l’esordio casalingo è previsto il prossimo 8 agosto) per predisporre l’installazione dei seggiolini mancati all’interno dello stadio. Lo impongono infatti i criteri infrastrutturali, propedeutici al rilascio della licenza nazionale, articoli 16 e 17. In sostanza tutti gli impianti cadetti devono essere dotati di posti a sedere. 

Secondo l’articolo 16 dei criteri infrastrutturali: “La capienza minima dello stadio deve essere di 5.500 posti. Tutti i posti dello stadio, anche quelli eccedenti la capienza minima di 5.500, devono essere dotati di sedute individuali – posti a sedere - conformi a quanto previsto dall’articolo 17 (lo riportiamo di seguito ndr). Resta fermo, in ogni caso, l’obbligo per le società di applicare le misure organizzative previste dalla normativa vigente in materia di prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza in occasione delle manifestazioni sportive indipendentemente dalla capienza, così come previsto dalla Determinazione n. 30/2010 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive”. Ed ancora: “Per gli Stadi nei quali sono in corso interventi di ammodernamento, ristrutturazione, ampliamento, finalizzati a renderli conformi al criterio “Capienza e requisiti dello stadio”, iniziati nella stagione sportiva 2020/2021 ed in quelle precedenti, possono essere concesse deroghe al medesimo criterio dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B, previa comunicazione alla FIGC”. C’è poi la deroga per le società neopromosse, tra queste la Ternana: “Nel caso in cui una società neopromossa al termine del Campionato di Serie C 2020/2021 non disponga di uno stadio con tutte le sedute individuali conformi a quanto previsto dall’art. 17, deve adeguare le sedute individuali entro il termine dell’1 febbraio 2022”.

All’articolo 17 vengono inoltre specificate le caratteristiche dei posti a sedere: “Fissati al suolo; numerati; separati gli uni dagli altri; costituiti da materiale resistente ed ignifugo; confortevoli e di forma anatomica e muniti di schienale di un’altezza minima di cm 30 misurata a partire dal sedile”. La ditta preposta a completare gli interventi sta lavorando all’altezza della curva Sud per poi completare tutto l’impianto. Si può ipotizzare una stima di 9000 seggiolini da posizionare su una capienza massima, allo stato attuale, ponderata su 14995 spettatori.

CRITERI INFRASTRUTTURALI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo stadio Libero Liberati si rifà il look, al via il montaggio dei seggiolini rossoverdi per la nuova stagione

TerniToday è in caricamento