rotate-mobile
Attualità

Ternana, Stefano Bandecchi: “Lo stadio Liberati è ingestibile. Ad oggi se lo paga la società rossoverde”

Il sindaco ha replicato all’emendamento al capogruppo Francesco Filipponi nel corso del Consiglio comunale

La gestione del Libero Liberati è un argomento cruciale, in questi ultimi giorni del 2023. Nei giorni scorsi, infatti, il presidente della Ternana Nicola Guida ed il Direttore operativo Giuseppe D’Aniello hanno incontrato esponenti dell’amministrazione comunale per addivenire ad un accordo sul rinnovo della convenzione dell’impianto, in scadenza al prossimo 30 giugno 2024. Il Consiglio federale, a tal proposito, ha anticipato i termini di presentazione delle domande di iscrizione al prossimo campionato. Il passaggio dunque assume un significativo ulteriormente fondamentale: rinnovare la convenzione è necessario per il rilascio delle licenze nazionali finalizzate alla partecipazione del prossimo campionato.

Il consigliere comunale del Pd Francesco Filipponi, nel corso della seduta di oggi – venerdì 22 dicembre – ha enunciato un emendamento al Documento unico di programmazione con la finalità di mantenere la somma di un milione e duecento mila euro per la manutenzione straordinaria del Liberati: “Una proposta di buon senso”.   

A replicare direttamente Stefano Bandecchi: “Il Comune non ha mai avuto 1 milione e 200 mila euro per rifare lo stadio” ha affermato il primo cittadino Bandecchi facendo riferimento alle risorse di manutenzione straordinaria non riproposte nel piano triennale dei lavori pubblici”.

Il sindaco ha aggiunto che: “Il Comune ha affittato l’impianto alla Ternana per una cifra di 500 mila euro annui. Questi soldi potevano essere scomputati in lavori. Tutti gli anni ho fatto lavori per oltre un milione di euro, mantenendolo attivo e capace di ospitare partite e spettatori. Tuttavia ormai è ingestibile lo stadio. Il comune non ha mai speso un centesimo per lo stadio. Il nuovo proprietario (Nicola Guida ndr) avrà il medesimo contratto. Se il Liberati non sarà a posto lo sistemerà a meno che la Regione non si svegli insieme al Ministero su stadio-clinica. Ad oggi lo stadio se lo paga la Ternana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, Stefano Bandecchi: “Lo stadio Liberati è ingestibile. Ad oggi se lo paga la società rossoverde”

TerniToday è in caricamento