“Operazione” Telamone, così la grande statua tornerà a Terni: tutti i dettagli del viaggio da Perugia

Due metri d’altezza e un peso di circa otto quintali per un valore che sfiora i tre milioni di euro: ecco le fasi del trasporto dal Polo museale dell’Umbria al Museo archeologico della città dell’acciaio

Non sarà un viaggio facile. E nemmeno scontato. Due metri d’altezza, in peso di circa otto quintali e un valore che sfiora i tre milioni di euro meritano d’altronde tutta una serie di speciali accortezze. E così, il trasporto del Telamone dal Polo museale dell’Umbria al Museo archeologico di Terni per il prestito che durerà quattro mesi è stato pianificato in tutte le sue fasi.

L’operazione sarà curata dalla Cobec, Cooperativa beni culturali di Spoleto, che ha già effettuato un trasporto della statua nel 2012 e con la quale sono stati già effettuati dei sopralluoghi alla presenza di tecnici del Polo museale dell’Umbria e del Comune di Terni. Il costo complessivo dell’operazione sfiora gli undicimila euro. Ecco tutte le fasi.

Prima fase - Prelevamento

Con l’ausilio di un muletto, verrà spostata di alcuni metri sia la statua che la struttura che a suo tempo fu progettata e realizzata per essere sollevata e sopportare il peso proprio sia il peso della statua.

Seconda fase - Separazione della statua dalla struttura

Sempre con l’ausilio del muletto, verrà imbracata la statua, prestando la massima accortezza dove verranno poste le cinte. Una volta imbracato, si procederà al disancoraggio dalla struttura e a questo punto avremo il Telamone ancorato al muletto.

Terza fase - Posizionamento della statua da verticale a orizzontale

Le cinte che imbracano il Telamone saranno posizionate considerando due fattori: la distribuzione del peso in modo tale che non si arrechino danni al restauro già effettuato e la successiva operazione che deve portare la statua da verticale ad orizzontale, sfruttando il peso stesso della statua.

In questo modo, sfruttando il maggio peso della testa, avremo che mentre vengono abbassate le pinze del muletto, la statua scenderà gradualmente fino ad arrivare in posizione orizzontale con una operazione già fatta in precedenza sempre per collocare il Telamone nell’attuale sede.

Quarta fase - Imballaggio e trasporto

Il Telamone verrà adagiato su di un pianale di legno, chiaramente idoneo per il peso da trasportare. Con l’ausilio di cunei (legno/etafon/pluriboll ecc.) verrà accuratamente ancorato al pianale di legno intorno al quale sarà costruita con altre parti in legno la cassa stessa.

Quinta fase - Carico della cassa per il trasporto

La cassa con la statua verrà sollevata con il muletto e caricata lateralmente su di un furgone adeguatamente attrezzato con sospensioni ad aria in modo da non arrecare sollecitazioni dannose durante il tragitto Perugia-Terni.

Sesta fase - Procedimento inverso di tutte le operazioni

Una volta arrivati a destinazione, si effettueranno tutte le operazioni sopra descritte a ritroso per l’installazione finale della scultura nella nuova sede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento