Stella di Miranda on fire, iniziano ufficialmente le festività natalizie a Terni

L'accensione della cometa più grande del mondo è avvenuta alle 18,25 con cinque minuti di anticipo rispetto al programma da parte del primo cittadino Leonardo Latini

stella di Miranda

Dalla prima accensione risalente all'8 dicembre 1990 sono trascorsi 28 anni. La stella di Miranda è ormai appuntamento irrinunciabile per tutti i cittadini di Terni. Rappresenta, seppur virtualmente, lo spartiacque per iniziare a vivere appieno le festività natalizie. Oggi come allora risplende maestosa sopra la città dell'acciaio grazie agli 80 punti luce, 105 metri di diametro, 300 metri di coda, 300000 metri quadrati di occupazione di suolo totale e 9 km di cavi elettrici

Una lunga fiaccolata di 10 km, organizzata dall’Amatori Podistica Terni, il preludio all’accensione avvenuta pochi istanti fa. Dal centro di Miranda fino a largo Frankl dove si è conclusa la manifestazione, in corrispondenza dell’accensione della stella. Un altro evento alquanto significativo è collegato all’accessione e fa riferimento alla premiazione della "Stella D’Oro", assegnato dalla Pro-loco della frazione a grandi personaggi ed organizzazioni distintisi nel mondo della cultura, solidarietà e della società civile. Quest’anno il riconoscimento è andato a “I Pagliacci” associazione che si è contraddistinta nel mondo della solidarietà  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino Leonardo Latini, in occasione della cerimonia di consegna della Stella D'Oro ha dichiarato: "Abbiamo bisogno di associazioni come I Pagliacci che ho imparato a conoscere in questi mesi e che operano per restituire il sorriso a chi lo ha perso. Abbiamo bisogno di esempi così - ha sottolineato - di persone e di associazioni che si mettano a dsposizione degli altri, degli ultimi, dei più bisognosi, dei malati. Questo è il modello di comunità al quale aspiriamo: una comunità solidale nelle regole, che abbia lo slancio della solidarietà e al tempo stesso gli strumenti giusti per metterlo in pratica, attraverso le associazioni, gli enti e i soggetti che in maniera generosa e trasparente si mettono in gioco, all'interno di un quadro di regole che eviti storture e speculazioni in un campo così delicato come quello dell'aiuto e della carità"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento