Stop ai corsi per affidamenti ed adozioni a Terni. La denuncia: “Un disagio per tutti i soggetti coinvolti”

Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti ha presentato un’interrogazione per sottoporre la questione all’amministrazione comunale

foto di repertorio

“Riprendere i corsi per gli affidamenti e le adozioni anche, se possibile, svolgendoli da remoto”. Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti ha depositato un’interrogazione sottoposta all’amministrazione comunale, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni da parte dei cittadini. A causa dell’emergenza Coronavirus infatti sono state interrotte molte attività che dovevano tenersi in presenza mentre altre sono proseguite da remoto.

“Diverse famiglie – afferma Gentiletti - chiedono di conoscere la data di ripresa dei corsi preparatori per gli affidamenti e le adozioni. Un percorso già di per sé lungo rischia di procrastinarsi, infatti, se non saranno presto riprese le attività in oggetto, con disagio per tutti i soggetti coinvolti, compresi i primi beneficiari degli affidi e delle adozioni”.

Il percorso – si compone di cinque incontri – è rivolto a tutti coloro i quali sono interessati ad approfondire il tema dell’accoglienza famigliare per diffonderne il valore all’interno della propria comunità. Inoltre, mira a trasmettere le informazioni necessarie per orientarsi in modo libero e consapevole, verso la prospettiva di diventare famiglia affidataria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le procedure previste al termine degli incontri di gruppo ai partecipanti viene richiesto di rinnovare la disponibilità a proseguire nel percorso di formazione e valutazione, accettando così di effettuare degli incontri individuali prima con gli operatori del servizio affido, infine con lo psicologo dell’ASL. Il capogruppo di Senso Civico, a tal proposito, sollecita l’amministrazione chiedendo: “Di sapere quando riprenderanno i corsi per gli affidamenti e le adozioni, come intende riattivarli presto e se sarà possibile svolgerli anche da remoto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lugnano, un'edicola acquistata da un mese già rischia di chiudere: "Mi avevano detto che era tutto a posto"

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Coraggio e senso di appartenenza, due giovani aprono una nuova attività. Primissima volta a Terni: “Grande orgoglio”

  • Sesso e droga con due minorenni. Nei guai un trentenne ternano

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento