rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità

Storico pub festeggia trent’anni di attività: “Al locale entri come cliente ed esci come nostro amico”

Lo storico pub narnese spegnerà infatti trenta candeline. Una serata all’insegna della tradizione con l’ormai famoso quiz ‘Ok il pezzo è giusto’

Un traguardo da festeggiare per il Tabard Inn. Lo storico pub narnese spegnerà infatti trenta candeline nel corso della serata di oggi, giovedì 20 aprile. Un punto di riferimento per intere generazioni, dal 1993 ad oggi, in un ambiente legato alle tradizioni inglesi, le cosiddette locande dove trascorrere momenti conviviali quando divertenti. Nel corso del tempo si è trasformato e conformato alle esigenze del tempo e della clientela. Solo nell’ultimo anno e mezzo ha beneficiato di 30 mila contatti che hanno lasciato un feedback. Altra curiosità pregnante. Prima della pandemia occupava il trentanovesimo posto nella classifica stilata da Tripadvisor, basata proprio sui commenti e le interazioni degli utenti. Ora invece è collocato in seconda posizione, nella graduatoria speciale dedicata ai ristoranti narnesi.

Alla redazione di www.ternitoday.it è intervenuto Roberto Lauderi che racconta, per sommi capi, la storia del Tabard Inn: “Festeggiamo una tappa molto importante anche se – precisa – mediante la sobrietà che ci contraddistingue, in questi frangenti. L’obiettivo è condividere con i nostri clienti questo momento di gioia, trascorrendo una bella serata, restando comunque nel contesto lavorativo quotidiano”. Un percorso caratterizzato da novità e trasformazioni: “Dopo trent’anni esserci ancora è un motivo di grande soddisfazione. Sono cambiate le generazioni, i fruitori del locale. Abbiamo visto le persone crescere, maturare, dar vita a delle famiglie e ritornare con i propri figli. Entri al locale come un cliente ed esci come un amico”.

La storia del Tabard Inn: “Da Massimo Posati alla coppia formata da me e Marco Pileri. Ora c’è il sottoscritto che ha proseguito, aiutato da uno staff di persone davvero speciale. Siamo passati da un’idea di pub anni novanta ad una birreria, negli ultimi anni, proprio perché la vita dell’attività è collegata a quella della cucina. Ci siamo evoluti a tal punto di diventare hamburgeria e specializzarci nel mondo tex-mex. Lo scorso anno è cambiato il logo, tornado un pochino alle origini della locanda”. Il periodo del Covid ha lasciato il segno: “E’ stato importante capire il concetto di convivialità che si è letteralmente perso. Le attività di ristorazione hanno accusato, in modo lampante, tutte le criticità emerse. Tuttavia nelle difficoltà nasce il seme delle opportunità”.

Cosa è accaduto in quel lungo periodo: “Una sorta di lunga preparazione, evocando un termine sportivo. Siamo andati a focalizzare l’attenzione sul singolo prodotto, il dettaglio, la materia prima. Lo stop è stato anche motivo di riflessione, profonda riflessione. Così sono state apportate delle significative modifiche, evoluzioni sotto il profilo digitale, come ad esempio le modalità di prenotazione ma anche e soprattutto in cucina. Il cliente è il nostro datore di lavoro. Abbiamo percepito e capito le problematiche esistenti, adeguandoci alle singole esigenze. Anche l’ambiente circostante lo abbiamo modificato mantenendo però la base, il materiale in legno che evoca le tradizioni del passato. A tutto ciò abbiamo computato un bancone con la possibilità di fare i cocktail”.

Il messaggio di Roberto: “Sono dell’opinione che ‘vendere’ un’emozione ai nostri clienti rappresenta qualcosa di unico. Il locale offre una serata diversa, sette giorni su sette ed è un modo per ringraziare tutte le persone che ci vengono a trovare. Gli eventi organizzati sono stati (e lo saranno ancora) gratuiti proprio per riconoscenza nei confronti della clientela”. Il doppio appuntamento tra festa e solidarietà: “Stasera – giovedì 30 aprile – festeggeremo con un appuntamento tradizionale del nostro locale ovvero ‘Ok il pezzo è giusto’. Poi per tutti i presenti brindisi e torta gigante per festeggiare il compleanno”.

Infine domani, venerdì 21 aprile la cena di beneficenza in compagnia del gruppo musicale ‘Statale 526 tribute band di Max Pezzali’. Il ricavato verrà devoluto all’Associazione SosteniAmo Terni ODV per il progetto ‘Piccole Musiche a cura di Valeria Crescenzi’. E’ possibile prenotarsi attraverso il sito del Tabard Inn, oppure al numero 0744-744616, Infine, in alternativa, contattando il numero dell’associazione 380-2017810.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Storico pub festeggia trent’anni di attività: “Al locale entri come cliente ed esci come nostro amico”

TerniToday è in caricamento