menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade sicure, mobilità alternativa e parchi attrezzati: ecco la città secondo le donne

La mappatura realizzata dalla Case delle donne di Terni grazie ad un questionario per ricostruire la percezione al femminile degli spazi urbani

Più illuminazione nelle strade e nei portoni di casa, aree verdi curate e attrezzate per le bambine e i bambini, percorsi ciclabili e pedonali sicuri, collegamenti più semplici con le periferie, eventi e azioni nei quartieri, per renderli più vivi e vivibili.

Sono alcune delle istanze che emergono dalla lettura della mappatura della città di Terni elaborata dal Laboratorio di mappatura (Lab_Map) della Casa delle donne, che ha raccolto le segnalazioni di oltre cento donne a seguito della diffusione di un questionario volto a ricostruire la percezione “al femminile” degli spazi urbani.

La mappatura, frutto del lavoro avviato nel febbraio 2018, è stata presentata sabato 13 aprile nel corso di una giornata di studio organizzata alla Casa delle donne di Terni, dedicata alle “Pratiche e politiche urbane di genere: dalla partecipazione alla pianificazione urbana”, con l’intervento di Francesca Zajczyk, professoressa ordinaria di Sociologia urbana dell'Università di Milano-Bicocca.

Al centro della sua relazione, l’approccio gender mainstreaming, vale a dire il processo attraverso cui sono valutate tutte le implicazioni per le donne e per gli uomini di ogni azione progettata, in tutti i campi e a tutti i livelli, compresa l’attività legislativa, politica e di programmazione. A cominciare da quella di pianificazione dello sviluppo delle nostre città. Un lavoro innovativo e originale, ribadisce la professoressa Francesca Zajczyk.

La presentazione della mappatura non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza, per progettare una serie di azioni nei quartieri, con il coinvolgimento dell’amministazione comunale e delle associazioni già attive sul territorio, in tema di riattivazione e riqualificazione dei quartieri, mobilità sostenibile  e non solo.

Per costruire, con il concorso di tutte le forze attive di Terni, una città più bella, vivibile e partecipata,  attenta alle diversità di genere e pluralista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento