Stretta del comune sui rifuti. Finanziato un progetto da 110mila euro per interventi "green"

La giunta Latini ha approvato la pubblicazione di un bando da 110mila euro per una serie di interventi per la conversione "green" della città.

Una serie di interventi per convertire, anche a livello culturale, la svolta "green" di Terni.

Questo è l'obiettivo del progetto, approvato dalla giunta comunale, presentato dall’assessorato all’ambiente e dalla direzione competente con cui il comune ha aderito al bando dell’AURI (Autorità Umbra per i Rifiuti e per l’Idrico) volto a finanziare azioni per la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata e più in generale la diffusione delle buone pratiche in materia ambientale.

Gli interventi approvati

Gli interventi previsti dal progetto, che potranno coprire un contributo massimo di 110 mila euro riguardano l’installazione delle casette dell’acqua, a completamento della rete già esistente, attraverso ulteriori installazioni nelle zone ad alta frequentazione di popolazione e inserite in percorsi turistici. Poi l’installazione di colonnine di distribuzione di acqua potabile per uso ufficio, a prosecuzione di un primo progetto realizzato nel 2019. Quindi l’installazione di distributori per gel igienizzante/mascherine, da affiancare ai nuovi punti di distribuzione di acqua. Inoltre è prevista la fornitura e posa in opera di raccoglitori per frazioni differenziate, inclusa la raccolta di mascherine usate, da installare nelle aree a maggiore densità di frequentazione.

È prevista, inoltre, la distribuzione gratuita di kit ad associazioni volontarie che operano nell’ambito della raccolta dei rifiuti e della valorizzazione di parchi, giardini e altri spazi pubblici. Infine, rientrerà nel progetto l'ideazione di una campagna informativa sugli interventi realizzati, sulle strategie per la riduzione dei rifiuti e per la loro corretta gestione anche in vista dell’imminente introduzione del criterio “puntuale” e per la tariffazione del servizio di raccolta.

Questo bando – afferma l’assessore comunale all’ambiente Benedetta Salvati – costituisce un’occasione per incentivare politiche per la riduzione di alcune tipologie di rifiuto e si inserisce nell’indirizzo generale della giunta comunale di adottare soluzioni anche al fine di valorizzare la risorsa idrica e di fornire adeguata informazione sulle strategie per la riduzione dei rifiuti.

Ci auguriamo - conclude Salvati - che il progetto presentato dal nostro comune risulti uno dei vincitori per proseguire in maniera sempre più fattiva verso quegli obiettivi di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale atti a maturare dei reali cambiamenti nelle pratiche dei nostri cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento