rotate-mobile
Attualità

Terni, rinascono gli impianti periferici della città: “Migliorare la qualità della vita dei giovani”. Le sette aree interessate

I playground coinvolti potranno beneficiare di interventi di restyling rientranti nell’ambito di intervento ‘Rigenerazione urbana’

Sette aree periferiche interessate per altrettanti playground da riqualificare. Sono iniziati i lavori che riguardano gli impianti collocati al villaggio Pallotta, Cospea, San Giovanni nord, viale Trento (parco sensoriale), Le Grazie, villaggio Matteotti e Campomicciolo. Il progetto Pnrr fa riferimento all’ambito di intervento “Rigenerazione urbana” – Investimento 2.1 “Investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti a ridurre situazioni di emarginazione e degrado sociale”.

Al momento i lavori sono scattati al villaggio Pallotta ed al quartiere Cospea, location originariamente selezionata per la costruzione dello skate park poi realizzato in zona Fiori. Operazioni preliminari come la pulizia degli spazi e la rimozione delle reti di recinzione. Nei prossimi giorni, ad inizio anno nuovo, si proseguirà al quartiere di San Giovanni. La suddivisione delle aree in due gruppi, pensata proprio per portare a termine i lavori nelle tempistiche necessarie, consentirà agli impianti di poter tornare ad essere fruibili potendo contare anche su nuove attrezzature ludiche.  

A tal proposito ‘Giocare rigenera’ è lo slogan intorno al quale sono state impostate le linee guida che hanno orientato le scelte progettuali: variabilità tematica delle aree sportive, inclusività, sicurezza, uso del colore, riduzione fenomeni di vandalismo, il tutto finalizzato ad alzare il livello di attrattività e funzionalità. Le tipologie dei lavori si articolano tra il rifacimento delle pavimentazioni delle aree sportive e ludiche e di alcuni tratti di percorsi pedonali.

Inoltre il miglioramento dell’accessibilità generale anche attraverso l’eliminazione delle barriere architettoniche esistenti e dotando, inoltre, delle necessarie attrezzature inclusive le aree ludiche ormai non più funzionali proprio a causa di attrezzature obsolete non più a norma e in qualche caso inutilizzabili. Un intervento ‘diffuso’ poiché non concentrato in una singola area ma concepito e progettato su sette distinte zone della città.

La rigenerazione detiene il primario scopo di migliorare, in modo significativo, la qualità della vita delle giovani generazioni garantendo spazi per l’aggregazione, la socialità, il gioco e lo sport nelle immediate vicinanze delle proprie abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, rinascono gli impianti periferici della città: “Migliorare la qualità della vita dei giovani”. Le sette aree interessate

TerniToday è in caricamento