rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Montecastrilli

Agricollina, l’edizione dei record: trecento espositori e oltre quarantamila presenze

Chiusa la fiera con grande successo di pubblico. Il bilancio di Riccardo Aquilini, sindaco di Montecastrilli: “Grande stimolo a lavorare per fare di questo evento uno degli asset fieristici regionali”

È stata un'edizione dai grandi numeri Agricollina 2023. Numeri in netta crescita rispetto all'anno scorso con oltre 40mila visitatori nei tre giorni di fiera e circa 300 espositori complessivi che hanno animato gli stand del centro don Serafini a Montecastrilli. Un’edizione che ha festeggiato i 55 anni regalandosi un successo che fa da stimolo per il futuro e guadagnandosi il sostegno e l’apprezzamento unanime delle istituzioni.

“La forte presenza della Regione, con la presidente Donatella Tesei al taglio del nastro, e degli assessori Enrico Melasecche e Roberto Morroni, quella degli onorevoli Raffaele Nevi e Francesca Peppucci, la presenza all’inaugurazione di tutti i sindaci del territorio, e anche del Perugino, dimostra che Agricollina ha intrapreso la giusta strada verso il suo lancio definitivo”, commenta il sindaco di Montecastrilli e presidente dell’associazione organizzatrice della fiera, Riccardo Aquilini, il quale ricorda anche l’imprescindibile connessione con gli operatori del settore.

“La stretta collaborazione con le associazioni di categoria e con numerosi altri soggetti del mondo agricolo fa di Agricollina oggi un punto di riferimento per l’agricoltura e la zootecnia a livello provinciale e non solo”.

Aquilini parla dunque di bilancio molto positivo, “grazie soprattutto a chi su Agricollina scommette e investe con convinzione, come la fondazione Carit, e grazie ai tanti volontari, compresa la giunta comunale, che con passione e competenza rendono la Fiera un vanto e un orgoglio per tutta la nostra comunità”.

Agricollina non si culla sugli allori ma anzi guarda avanti. Aquilini spiega gli obiettivi per il futuro. “La fiera cresce - sottolinea – e questo è un segnale confortante soprattutto per il settore agricolo e zootecnico. Il prossimo obiettivo che ci piacerebbe raggiungere è quello di far diventare Agricollina un asset del settore fieristico in Umbria, ma questo potremmo farlo solo lavorando in sinergia con le istituzioni locali e regionali”.

Ieri mattina, 25 aprile, si è svolta al centro convegni la premiazione della mostra del trattore d’epoca presente ad Agricollina da ben 34 edizioni. Il sindaco Aquilini ha consegnato gli attestati alle decine di appassionati che anche quest’anno sono giunti in fiera con l’orgoglio di presentare i mezzi che hanno segnato la storia della trattoristica umbra. Sono stati momenti di grande passione e partecipazione durante i quali si è ribadita la grande collaborazione fra Agricollina e le associazioni che raggruppano gli appassionati di molte zone della regione.

Sempre alla sala convegni si è svolto poi il workshop “Evoluzione del turismo rurale”, con la collaborazione del Parco tecnologico dell’Umbria, Amerino Tipico e Terre dei Borghi Verdi. La sala è stata riempita da oltre cento camminatori che avevano partecipato al trekking organizzato e guidato da Federico Rubini, presente al tavolo insieme a Marco Filippucci dell?Università di Perugia, Riccardo Aquilini, sindaco di Montecastrilli, Albano Agabiti, presidente regionale di Coldiretti, e Paola Fiordineve, dell’associazione Agricollina, che ha coordinato il dibattito

Il tema è stato quello dello sviluppo del turismo di qualità e culturale. L’Umbria, è stato ricordato, è oggi il secondo attrattore nazionale sul settore del turismo culturale che non riguarda solo i monumenti ma un concetto più esteso che va dal buon vivere al benessere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricollina, l’edizione dei record: trecento espositori e oltre quarantamila presenze

TerniToday è in caricamento