Attualità

Superbonus 110%, oltre duemila richieste arrivate. Scarcia: “Tempi dell’evasione delle istanze drasticamente diminuiti”

L’incontro tra gli assessori Giovanna Scarcia, Leonardo Bordoni e le parti interessate per fare il punto della situazione: “Lo spirito di abnegazione dei dipendenti, orientati alla risoluzione di ogni percorso critico, ha facilitato l’impegno assunto”

foto di repertorio

Sono 2016 le richieste arrivate – aggiornamento allo scorso 11 aprile – a fronte di 1335 evase. Il comune sta lavorando per agevolare le pratiche relative al Superbonus 110% previsto dal Decreto Rilancio. A tal proposito, nel corso della giornata di martedì 11 maggio, gli assessori all’urbanistica Leonardo Bordoni e al personale Giovanna Scarcia hanno incontrato le parti interessate per fornire un aggiornamento, sempre monitorabile attraverso il sito Terni geo, e recepire eventuali richieste. Erano presenti i rappresentanti locali di Cna, Confindustria, Confartigianato, Confesercenti, l'Ordine degli architetti, Ance, Confcommercio, l'Ordine dei geometri, la rete delle professioni tecniche e il Dirigente all’urbanistica, architetto Claudio Bedini.

Le dichiarazioni

“Secondo le nostre valutazioni – afferma l’assessore alle risorse umane Giovanna Scarcia – i tempi dell’evasione delle istanze sono drasticamente diminuiti, passando dai 91 giorni di media del 2020 a quasi due mesi del 2021. Si tratta di ricerche complesse dal punto di vista logistico che richiedono attenzione ed organizzazione; la riduzione evidente dei tempi, quasi dimezzati, conferma che la risposta dell'amministrazione, passata per una modifica del modello organizzativo, è stata virtuosa e funzionale. Gruppi di lavoro si occupano, con una precisa programmazione, della ricerca dei documenti dislocati sui vari archivi e, il costante confronto tra le due Direzioni, Urbanistica Edilizia Privata da un lato e Servizi Digitali Innovazione Cultura dall'altra, conferma come solo con una seria costruzione di un modello organizzativo possano essere affrontati i problemi della pubblica amministrazione”

“Siamo passati dai tre mesi ai due mesi per una risposta – aggiunge l’assessore comunale all’urbanistica Leonardo Bordoni – con 100 pratiche a settimana evase dagli uffici. Mezzi ordinari per richieste straordinarie. Non è sufficiente ma stiamo lavorando per recuperare il divario generato in una prima fase a causa dell’arretrato precedente.” “Ogni mese – osserva l’assessore – vengono presentate circa 300 pratiche all’amministrazione con un carico di lavoro mensile che può essere equiparato a quello che nel 2019 si svolgeva in un intero anno. Abbiamo creato un ufficio edilizia urbanistica composto dal personale che solitamente viene utilizzato in tre uffici ed a cui è stato richiesto di lavorare sempre in presenza. Di pari passo, inoltre, la Direzione urbanistica è riuscita a coinvolgere gli ordini professionali per agevolare questo immane lavoro che ringraziamo per il loro apporto”.

“E’ importante anche sottolineare – conclude Giovanna Scarcia - che lo spirito di abnegazione dei dipendenti, orientati alla risoluzione di ogni percorso critico, ha facilitato l’impegno assunto, mesi fa, dall'amministrazione nei confronti di tutti gli interlocutori coinvolti nel processo edilizio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbonus 110%, oltre duemila richieste arrivate. Scarcia: “Tempi dell’evasione delle istanze drasticamente diminuiti”

TerniToday è in caricamento