Demolizione della Telfer, esposto alla Procura della repubblica

Il Centro studi Malfatti chiede che si "Indaghi per la definizione di eventuali profili d'illiceità penale e che siano individuati i soggetti responsabili, al fine di procedere nei loro confronti"

telfer

Il Centro Studi Politici e Sociali ‘Franco Maria Malfatti’, dopo aver presentato un esposto alla Corte dei conti per danno erariale, lo scorso 26 aprile, ne ha fatto pervenire uno alla Procura della Repubblica, presso il tribunale di Terni. Oggetto la demolizione della passerella Telfer dell'ex elettrochimico di Papigno, sito interamente dichiarato di interesse culturale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria. Al suo interno si è evidenziata l'ipotesi di distruzione o grave alterazione di beni dichiarati di notevole interesse pubblico e sottoposti a tutela della Soprintendenza, chiedendo che si indaghi per la definizione di eventuali profili d'illiceità penale e che siano individuati i soggetti responsabili, al fine di procedere nei loro confronti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento