rotate-mobile
Attualità

Ternana, convenzione Libero Liberati: semaforo verde dalla giunta. Fissato il tetto per la manutenzione straordinaria

La proposta di delibera è passata all’esame dell’esecutivo: proroga biennale della convezione fino al prossimo 30 giugno 2024. La firma giovedì 9 giugno

Un ultimo passaggio prima del traguardo. La giunta comunale di Palazzo Spada ha adottato la proposta di delibera concernente la gestione dello stadio Liberati e dell’adiacente antistadio Giorgio Taddei. Poiché la convenzione quinquennale tra Ternana calcio e Comune di Terni è in scadenza al prossimo febbraio 2023, era necessario addivenire ad accordo, dato che tale data ricade nel pieno svolgimento della prossima stagione agonistica. L’esecutivo ha dato il via libera, nel corso della mattinata di oggi, mercoledì 8 giugno.

Ai sensi del Decreto Rilancio, la società di via della Bardesca aveva inviato formalmente la richiesta al Comune di prorogare il rapporto concessorio, mediante rideterminazione delle condizioni equilibrio economico-finanziario. Dopo una serie di interlocuzioni, sopralluoghi ed ulteriori approfondimenti si è arrivati all’appuntamento in giunta. Secondo la proposta di delibera approvata dall’esecutivo, il concessionario dovrà eseguire le opere di manutenzione straordinaria, sull’impianto, fino ad un importo annuo complessivo massimo di 20 mila euro, oltre Iva. Al Comune di Terni spetterà di eseguire le opere di manutenzione straordinaria, eccedenti l’importo menzionato in precedenza. Lo stesso è già previsto all’interno del Piano triennale dei lavori pubblici, risalente allo scorso 27 aprile, messo a bilancio per un totale di 1,2 milioni.

Per ciò che concerne la durata viene stabilita la proroga della durata della concessione, attualmente con scadenza fissata al 21 febbraio 2023, per il periodo massimo concesso, fino alla conclusione della stagione calcistica 2023/2024, ovverosia fino al 30 giugno 2024. L’ultimo passaggio risiede nella sottoscrizione dell’accordo da ambo le parti. Entro il prossimo 15 giugno le società, secondo le normative federali, devono depositare presso la Commissione criteri infrastrutturali e sportivi-organizzativi la documentazione comprovante “il contratto, la convenzione d’uso o un documento equivalente relativo all’impianto che si intende utilizzare, validi almeno fino al termine della stagione sportiva 2022/2023 o per tutte le gare ufficiali che si terranno nella medesima stagione sportiva”.

Il vice presidente della Ternana Paolo Tagliavento, sarà a Palazzo Spada nella giornata di domani, giovedì 9 giugno, per firmare con i rappresentanti del Comune di Terni la convenzione per l'utilizzo dello stadio Libero Liberati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, convenzione Libero Liberati: semaforo verde dalla giunta. Fissato il tetto per la manutenzione straordinaria

TerniToday è in caricamento