Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Ternana, Stefano Bandecchi lascia o raddoppia: “Entro il 15 maggio decido”. La città sospesa ed il voto del consiglio comunale

Il presidente si è preso un mese di tempo per valutare se proseguire o meno la sua avventura. Nel contempo è prevista l’approvazione in consiglio comunale della dichiarazione di pubblico interesse sul progetto stadio

foto Ternana calcio

‘Lascia o raddoppia?’. È quello che si chiede un’intera città sportiva, evocando uno dei quiz televisivi più conosciuti ed amati. Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi ha infatti dichiarato di volersi prendere un periodo di riflessione, prima di annunciare di proseguire – o meno - la sua avventura a capo della società di via della Bardesca. L’entusiasmo è tangibile, palpabile, comprensibile. Con 84 punti in classifica, 87 gol segnati, un’altra striscia filata di sette vittorie consecutive, dopo le undici record sarà davvero difficile ad assistere ad una stagione del genere. Nonostante ciò permangono gli interrogativi che verranno sciolti entro metà del mese prossimo.  

E proprio nei giorni scorsi l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati aveva annunciato, l’abbreviazione dell’iter, che porterà in consiglio comunale la delibera relativa la dichiarazione di pubblico interesse, del progetto Stadio: “Alla scadenza del termine del 26 aprile, saremo in grado di firmare la determina di approvazione degli esiti della conferenza di servizi e procedere alla predisposizione della delibera di giunta con la proposta al consiglio comunale. A questo punto sarà predisposta la delibera del consiglio comunale con la dichiarazione di pubblico interesse, discussa nelle commissioni competenti e, infine, approvata in consiglio comunale entro la metà del prossimo mese di maggio”. Coincidenze? Ci si può chiedere con un pizzico di malizia. Risposta negativa. Il presidente ha infatti fatto sapere più volte che il vero problema rappresenta il tempo da dedicare alla squadra, compatibilmente con i suoi impegni professionali. Due strade separate insomma.

Intanto per la terza volta è stato calendarizzato l’atto di indirizzo di Doriana Musacchi, nella prossima seduta del consiglio comunale di lunedì 12 aprile. E’ necessario fare un necessario distinguo per poter comprendere cosa si dovrebbe andare a dibattere. Il documento presentato dalla capogruppo infatti ha la finalità di aprire un confronto con Stefano Bandecchi: “Costruttivo nell’interesse della comunità”. Il vero punto di caduta, ossia quando i consiglieri dovranno essere chiamati ad esprimere il proprio parere sul progetto, è invece previsto a metà del mese successivo come dichiarato da Benedetta Salvati. Differenze non di poco conto per cercare di approcciarsi al meglio ad una tematica che, molto probabilmente, sarà al centro del dibattito nelle prossime settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, Stefano Bandecchi lascia o raddoppia: “Entro il 15 maggio decido”. La città sospesa ed il voto del consiglio comunale

TerniToday è in caricamento