Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Borgo Rivo

Tre campi, parcheggio e due fabbricati: ecco come sarà Ternanello a Villa Palma

La delibera con le richieste ufficiali del club: sul tavolo anche fabbricati rurali da ristrutturare. Progetto indipendente dal Liberati, scartate altre 12 alternative

Ci sono anche due immobili costruiti più di settant’anni fa nella richiesta formale che la Ternana Calcio ha presentato al Comune. E’ quanto emerge dalla delibera che nelle scorse ore è transitata sul tavolo della giunta del sindaco Latini, approvata e in attesa adesso del progetto preliminare dei costruttori. Dopo l’annuncio dei giorni scorsi, emergono dunque nuovi particolari su Ternanello, che dunque il club del presidente Stefano Bandecchi punta a realizzare proprio nell’area di Villa Palma e non più nei pressi del Foro Boario, nell’area vicina a Ponte Allende dove era previsto prima che prendesse piede il progetto stadio. 

Il documento relativo a Ternanello è del tutto indipendente dal progetto del nuovo Liberati, come si evince dalla delibera. Altro particolare, prima della scelta di Villa Palma, il club ha ragionato su altre 12 soluzioni, alcune anche fuori dal Comune di Terni. Soluzioni che però non hanno convinto, anche in relazione al fatto che la struttura è pensata per essere all’avanguardia del settore, come un centro sportivo di club di serie A. Per questo potrà contare sulla presenza di tre terreni di gioco.  

“Tra gli immobili oggetto di richiesta da parte della Società Ternana Calcio - si legge nella delibera - sono ricompresi due fabbricati rurali che per la loro vetustà (realizzati da oltre 70 anni) necessitano di valutazione dell’interesse culturale da parte della competente Soprintendenza, con conseguente necessità di autorizzazione alla vendita (o comunque alla cessione di diritti reali) nel caso di esito positivo della verifica stessa”. 

Il piano di Bandecchi prevede la presentazione della manifestazione di interesse per “l’acquisto dell’area di proprietà comunale, ai sensi dell’art. 4 comma 13 del D. Lgs. 38 del 28.02.2021, individuata al Fg. 85, part.lle 93, 94, 95, 96, 113, 118, 119, 120, 362, 363, 365, urbanisticamente destinata alla costruzione di impianti sportivi e ritenuta adeguata per la realizzazione di un moderno Centro Sportivo della Ternana da attuare attraverso intervento di edilizia diretta, in modo da risolvere la carenza di strutture e coerente al processo iniziato per costruzione del nuovo stadio Libero Liberati”. “Allo stato attuale, viste le norme urbanistiche del PRG vigente, la realizzazione dell’impianto sportivo è fattibile con l’approvazione di un piano attuativo di tutta l’area che includa, oltre la zona sportiva FD4, le zone: zona residenziale C(H), zona parcheggi S1, zona R(A) residenziale, zona G2 attrezzature di interesse comune, zona GV a verde attrezzato”. Il Comune adesso aspetta il progetto definitivo del club, prima di procedere con l’iter amministrativo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre campi, parcheggio e due fabbricati: ecco come sarà Ternanello a Villa Palma

TerniToday è in caricamento