Un ternano al Festival di Sanremo, Adriano Celentano dopo la bocciatura: “E’ successo anche a me”

Il noto cantautore applaude gli Eugenio in via Di Gioia eliminati alla prima sera. Nel complesso è presente il ternano Lorenzo Federici

Festival di Sanremo

Un endorsement che arriva da uno degli esponenti di spicco della canzone italiana. Il loro ‘tsunami’ - il titolo della canzone presentata alla kermesse dedicata alla musica italiana - è finito alla prima serata del Festival di Sanremo. Tuttavia gli ‘Eugenio in via Di Gioia’ all’interno dei quali è presente il ternano Lorenzo Federici hanno riscosso consensi un po' ovunque. Sarà per l’energia che trasmettono, l’originalità con cui si pongono (l’arrivo in bicicletta all’Ariston è stato accolto con una vera e propria standing ovation) o magari le tematiche trattate alquanto sentite. Di sicuro il segno lo hanno sicuro, se lo dice Adriano Celentano poi…

“Un festival amichevolmente simpatico – afferma il cantautore - Bravo Amadeus! Pero, con le solite mancanze di chi avrebbe dovuto prendere posizione contro le scandalose toppate della giuria demoscopica, la quale ha superato se stessa già dalla prima esibizione dei giovani.

Gli “Eugenio in Via Di Gioia”, il cui nome si addice più a una via del centro che a un complesso, che hanno aperto la gara con una sorprendente esibizione dal nome si, curioso, ma con una canzone gioiosa, fresca e fin troppo avanti per la malsana aria che si respira nelle gare canore.
Persino io, che non riesco a invecchiare, sono rimasto colpito dalla spumeggiante esibizione dei quattro “Eugenio...” e la giuria cosa fa?... lì boccia”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cantautore così evoca il suo passato e li incoraggia per il prossimo futuro: “Non preoccupatevi ragazzi! È successo anche a me con “il ragazzo della via Gluck” che fu bocciata due volte: dalla giuria e dai giornalisti che avevano la possibilità di ripescare (così diceva la regola) una delle canzoni bocciate per riammetterle in gara”. Che sia di buon auspicio per il futuro di Lorenzo e degli altri componenti della band!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento