menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il costo della benzina fa lievitare l'inflazione

Il costo della benzina fa lievitare l'inflazione

Benzina e bolletta della luce fanno schizzare i prezzi in città

A ottobre inflazione sale a +1,9%, in aumento rispetto al mese scorso. Sale la spesa per pasta, pane, latticini e bevande, in calo quella per frutta e verdura

Benzina e bolletta della luce fanno schizzare i prezzi a ottobre. L’inflazione a Terni, dopo la flessione di settembre, torna infatti a +1,9%. con una variazione congiunturale rispetto al mese precedente di +0,4%. Si tratta del dato più alto da gennaio.

"Dopo un’estate caratterizzata da un carrello della spesa più economico per le famiglie - spiegano dal Servizio statistica del Comune di Terni -  tornano ad aumentare i prezzi dei vari generi alimentari quali pasta e prodotti di panetteria e a base di cereali, riso, latticini, ma anche delle bevande sia analcoliche che alcoliche, mentre si abbassano i prezzi di frutta e verdura. Nel mese di ottobre le famiglie hanno dovuto fare i conti anche con sensibili aumenti del costo dell’energia elettrica, incrementi del costo dei carburanti e di vari servizi. Delle 12 divisioni di spesa sette hanno segno positivo tra queste Abitazione, acqua, elettricità e combustibili mostra un +2,1%, Prodotti alimentari e bevande analcoliche +0,9%, Altri beni e servizi +0,6%. Più contenute le altre variazioni. In diminuzione invece 4 capitoli di spesa tra i quali: Comunicazioni che si attesta a -1,4% e Istruzione -0,8%. Su base annua molti capitoli fanno registrare aumenti bel al di sopra dell’indice generale. In particolare Altri beni e servizi +5,8%, Trasporti +3,8% Abitazione, acqua, elettricità e combustibili +3,6%".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento