Terni ad alta velocità, la svolta con l'anno nuovo: a gennaio lo studio di fattibilità

Le Regioni di Lazio e Umbria incontrano Trenitalia: aperto il dossier per verificare costi e aspetti tecnici. Soddisfazione da Forza Italia

L’anno nuovo potrebbe portare l’alta velocità a Terni. A gennaio è infatti prevista l’apertura del dossier che dovrà indicare aspetti economici e tecnici del progetto e dunque definire i termini entro i quali sarà possibile – o meno – far partire una coppia di Frecciarossa 1000 da Orte in direzione di Milano.

Frecciarossa ad Orte, i dettagli del progetto

Si è tenuto questa mattina un vertice a cui hanno preso parte gli assessori ai trasporti di Umbria e Lazio, i vertici delle Ferrovie dello Stato (Gentile per Rfi e Iacono per Trenitalia) oltre ad una delegazione di Forza Italia, composta dai senatori Gasparri e Battistoni, l’onorevole Raffaele Nevi, il capogruppo regionale del Lazio, Aurigemma e il sindaco di Viterbo, Arena.

È stato un colloquio lungo e costruttivo – dicono da Forza Italia - per perorare la richiesta di ottenere la fermata del treno alta velocità ad Orte. Alla fine giudichiamo positivamente la risposta dei vertici delle Ferrovie di avviare lo studio di fattibilità per capire, nello specifico, se l’operazione può finalmente partire e i relativi termini. Non si tratta di un’operazione facile, sia per ragioni tecniche che commerciali, ma abbiamo apprezzato che anche in questa sede è emersa la possibilità di realizzarla. Già da gennaio, quindi, si concretizzerà lo studio e capiremo bene i dettagli della operazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento