Attualità

Terni, l’amministrazione risponde alle accuse: “Nessun bavaglio, rispetto delle leggi e trasparenza"

Il sindaco e il presidente del consiglio replicano alle opposizioni riguardo la mancata trasmissione delle sedute di consiglio e commissioni

Le accuse di una “svolta autoritaria” vengono rispedire al mittente. Il sindaco Latini e il presidente del Consiglio Ferranti tornano sul tema sollevato nella giornata di ieri dalle opposizioni. In particolare, Senso Civico, M5s, Terni Immagina e Pd avevano evidenziato la mancata trasmissione della seduta della prima commissione, nonostante il regolamento comunale preveda che le stesse debbano essere pubbliche.

“Rispetto alle assolutamente infondate affermazioni dell’opposizione su inesistenti “svolte autoritarie” o presunti vulnus ai regolamenti e alla democrazia da parte nostra – dicono il sindaco Leonardo Latini e il presidente del Consiglio comunale Francesco Ferranti – esse si riferiscono a situazioni che evidentemente non sono state approfondite a sufficienza da chi muove tali accuse.

La nota delle opposizioni fa riferimento al fatto che la seduta della commissione consiliare, la prima ad essere ripresa dopo la fase iniziale dell’emergenza e che si è svolta in modalità da remoto, non abbia potuto avere una diretta. Come dovrebbero sapere tutti i consiglieri, la normativa vigente, confermata anche da un parere del segretario generale, non impone la diretta delle sedute pubbliche che non possono svolgersi in aula a causa dell’emergenza in corso, ma indica che debbano essere messe a disposizione del pubblico. Cosa che noi faremo puntualmente pubblicando on line la registrazione integrale che potrà essere visionata da tutti i cittadini, nella massima trasparenza, come sempre”.

“Tuttavia, proprio perché non solo abbiamo a cuore la democrazia e il rispetto delle regole, ma soprattutto teniamo alla trasparenza della cosa pubblica, memori di quanti danni abbiano prodotto in passato alcune opacità, stiamo da giorni verificando la possibilità non solo di diffondere le dirette audio e video delle sedute del consiglio comunale, ma anche quelle delle commissioni in questa fase d’emergenza, andando oltre gli obblighi di legge. Lo faremo, se non ci saranno altre alternative, anche via social, tramite la pagina Facebook ufficiale del Comune di Terni”. “Se le nostre strutture tecniche ci assicureranno la fattibilità dell’operazione in questa fase, non ci saranno problemi di alcun tipo da parte nostra ad attuare tutte le soluzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, l’amministrazione risponde alle accuse: “Nessun bavaglio, rispetto delle leggi e trasparenza"

TerniToday è in caricamento