rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

Terni, pronto ad arrivare il Philip Morris ‘Disc’

Annuncio della governatrice regionale Donatella Tesei sul ‘Digital information service center’ per consumatori di prodotti senza combustione: “Fino a 150 posti di lavoro entro la fine dell’anno”

Arriverà a Terni il Philip Morris ‘Digital information service center’, centro d’assistenza per consumatori di prodotti senza combustione. L’annuncio giovedì mattina nella sede della Regione Umbria tramite le parole di Donatella Tesei, governatrice regionale. 

Il Philip Morris ‘Disc’ Umbria, sarà gestito da un’azienda leader nel ramo dei servizi digitali al consumatore e sarà operativo entro il mese di aprile. Impiegherà fino a 150 persone a pieno regime entro il 2023 e, in cinque anni, l’investimento complessivo ammonterà a circa 30 milioni di euro. L’investimento nella regione si aggiunge a quanto previsto nell’ambito dell’intesa quinquennale sottoscritta lo scorso marzo con il Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, in base alla quale Philip Morris acquisterà oltre il 40% dell’intera produzione tabacchicola dell’Umbria, generando un valore aggiunto diretto, indiretto e indotto stimato in 77 milioni di euro ogni anno e garantendo un impatto occupazionale diretto, indiretto e indotto, stimato in oltre 9.500 persone.

Sempre in Umbria, dove ha sede anche il centro direzionale per gli acquisti e la gestione di tabacco in foglia di Philip Morris per tutta l’Europa, l’azienda ha annunciato lo scorso novembre l’apertura dell’European leaf warehousing center (Elwc), il nuovo centro di primo stoccaggio del tabacco destinato ai principali siti produttivi dell’azienda in Europa, che prevede fino a 50 ulteriori posti di lavoro a regime entro quest’anno.

“Il nuovo investimento a Terni di Philipp Morris - ha dichiarato la Tesei -  dopo quello già annunciato a marzo nell’ambito dell’intesa con il Ministero che porterà ricadute positive sull’intero indotto, sono prova che la strada che abbiamo intrapreso è quella corretta. Questo nuovo progetto, che tra l’altro guarda al futuro del settore puntando anche ai prodotti senza combustione, prevede forti investimenti in Umbria e un incremento dell’occupazione già a partire dal 2023. Ringrazio l’azienda per aver individuato nella nostra regione la sede ideale per una parte importante della loro attività”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, pronto ad arrivare il Philip Morris ‘Disc’

TerniToday è in caricamento