Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Arrestato il sindaco di Riace, la Cgil non ferma il cinedibattito

Domenico Lucano sarebbe stato ospite venerdì a Terni nell'iniziativa organizzata dal sindacato con la segretaria nazionale Susanna Camusso

Era atteso a venerdì a Terni il sindaco di Riace, Domenico Lucano, agli arresti domiciliari da questa mattina per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il primo cittadino della città calabrese avrebbe dovuto partecipare, insieme alla segretaria nazionale della Cgil Susanna Camusso, alla proiezione-dibattito del film di Wim Wenders “Il Volo” che racconta proprio l'esperienza di Riace. Iniziativa organizzata da Cgil, Anpi e Arci che malgrado tutto sarà confermata e assume una rilevanza ancora magigora. 

"L’iniziativa – dicono Cgil, Anpi e Arci Terni – parla dell’esperienza del piccolo borgo di Riace attraverso le riprese di un grande regista di fama internazionale come Wim Wenders, alle quali siamo orgogliosi di affiancare il prezioso contributo fotografico del compianto Sergio Coppi. Riace e il suo esempio costituiscono un modello di accoglienza unico nel suo genere e intendiamo sostenerlo in un Paese che sembrerebbe aver smarrito valori quali quello dell’umana solidarietà".

«Arrestato perché accoglie chi ha bisogno? Arrestato perché salva il suo piccolo paese dall’abbandono?" scrive in un post su Facebook il segretario confederale della Cgil nazionale, Giuseppe Massafra. "Le inchieste della magistratura si rispettano sempre – prosegue – ma questa ordinanza nei fatti blocca l’esperienza più significativa che dimostra come integrazione e accoglienza siano la chiave di volta per risollevare l’intero Paese. Restiamo in attesa di conoscere i dettagli del provvedimento, ma esprimiamo solidarietà al sindaco Mimmo Lucano e valuteremo le iniziative di mobilitazione per confermare tutta la nostra vicinanza alla comunità di Riace".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il sindaco di Riace, la Cgil non ferma il cinedibattito

TerniToday è in caricamento