rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità

Bambina di undici mesi affetta da una patologia genetica rara

Lettera di elogio dall’ospedale Meyer di Firenze alla Usl Umbria 2 di Terni: “trattamento ben articolato, adeguato alle esigenze e alla gravità del caso”

Una bimba di appena 11 mesi affetta da una patologia genetica rara. E alla Usl Umbria 2 di Terni si trova l’unica professionista, su tutto il territorio regionale, che può farsene carico.

Per questo dall’azienda ospedaliero universitaria Meyer di Firenze, uno dei poli nazionali di riferimento che si occupa dell’assistenza sanitaria dei bambini, della didattica e della ricerca scientifica in ambito pediatrico, è giunta una lettera di elogio al buon lavoro svolto dall’équipe di riabilitazione pediatrica dell’azienda Usl Umbria 2.

L’episodio riguarda la gestione di una piccola paziente di 11 mesi affetta da patologia genetica rara. L’équipe del Meyer, in una lettera ai professionisti della sede di Terni, ha spiegato che lo staff riabilitativo che sta seguendo la bambina sta svolgendo un “trattamento ben articolato, adeguato alle esigenze e alla gravità del caso” e ha confermato tutte le indicazioni che vengono svolte dai sanitari della riabilitazione pediatrica.

La piccola è presa in cura, insieme a tanti altri bambini, dalla dottoressa Ludovica Lucarini, dirigente medico fisiatra della Usl Umbria 2, con specializzazione nell’ambito pediatrico e che al momento figura come unica professionista, in questo settore ultraspecialistico, nel territorio regionale.

Questa mattina – 26 luglio - il direttore generale dell’azienda sanitaria, dottor Massimo De Fino, ha voluto incontrare nella sede centrale di viale Bramante la dottoressa Lucarini per fare il punto sull’attività svolta e concordare alcune ulteriori misure di sviluppo e potenziamento.

La professionista si occupa di tutte le patologie di interesse riabilitativo pediatrico, è referente di un ambulatorio di secondo livello per la scoliosi e le patologie del rachide in età evolutiva, svolge un ambulatorio di protesica pediatrica ed è componente dell’équipe multidisciplinare che, in collaborazione con l’azienda ospedaliera di Terni, prende in carico precocemente i bambini prematuri.

“La riabilitazione pediatrica - ha spiegato De Fino congratulandosi con la dottoressa Lucarini - è un ambito di superspecializzazione dove appropriatezza, specificità e precocità dell’intervento sono fondamentali per un’adeguata presa in cura. Contiamo di consolidare questo settore nel territorio che risulta di fondamentale importanza per i bambini ed i familiari che si trovano a gestire situazioni delicate e difficili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina di undici mesi affetta da una patologia genetica rara

TerniToday è in caricamento