Camera di commercio, il disegno di legge della Lega per evitare la fusione

I consiglieri comunali del Carroccio hanno incontrato i deputati per fare il punto sulla proposta che dovrebbe rendere l'accorpamento facoltativo e non obbligatorio

La Camera di commercio

Un disegno di legge che renda l'accorpamento delle Camere di commercio facoltativo e non più obbligatorio. Porta la firma del senatore della Lega Gianfranco Rufa e mira a sostituire il decreto Calenda che aveva sancito l'obbligo di accorpamento degli enti camerali tra cui quella di Terni con Perugia in un processo di regionalizzazione contro il quale ora si è costituito anche un comitato civico.

Martedì i consiglieri comunali della Lega di Terni, il capogruppo Cristiano Ceccotti ed il presidente della terza commissione Leonardo Bordoni, accompagnati dal senatore Luca Briziarelli, hanno incontrato a palazzo Madama proprio il senatore Rufa insieme al questore del senato Paolo Arrigoni per fare il punto sul disegno di legge in question che è stato depositato in Senato.

“Nell'intenzione del proponente della legge in questo modo verrebbe valorizzata la volontà delle realtà economiche locali - dicono - che potranno scegliere di accorpare le proprie istituzioni camerali per renderle più forti o lasciarle autonome, privilegiando le particolarità del territorio. E' ora di fondamentale importanza - concludono - che il ministro dello Sviluppo Economico riconosca l'importanza del provvedimento e dia il giusto impulso politico all'iter procedurale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento