rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

Terni capitale italiana del libro 2023: c’è la candidatura ufficiale. In palio mezzo milione

Dopo la corsa come capitale della cultura, il Comune ci riprova: scelta la giuria che si occuperà di scegliere la città che riceverà il bonus

Terni tra le città candidate a Capitale italiana del libro per il 2023. Dopo la candidatura degli anni scorsi a capitale della cultura, ecco che il Comune ci riprova. Il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha nominato la giuria per il conferimento del titolo che prevede l'assegnazione di risorse fino a mezzo milione di euro per progetti, iniziative e attività finalizzate alla promozione della lettura.

La commissione, presieduta da Francesco Perfetti e composta da Gerardo Casale, Pietro De Leo, Giuseppe Luigi Parlato e Michela Zin, opererà presso la Direzione generale Biblioteche e diritto d'autore del MiC senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, e sarà assistita da un'apposita Segreteria tecnica. Dopo l'insediamento darà avvio alle procedure di selezione. Quattordici le città candidate: Ariano Irpino (Av), Caltanissetta, Catania, Firenze, Genova, Grottaferrata (Rm), Lugo (Ra), Nardò (Le), Nola (Na), Pontremoli (Ms), San Quirico d'Orcia (Si), San Salvo (Ch), Terni e Trapani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni capitale italiana del libro 2023: c’è la candidatura ufficiale. In palio mezzo milione

TerniToday è in caricamento