menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
via Curio Dentato

via Curio Dentato

La Terni che ci piace, il piccolo ‘miracolo’ di via Curio Dentato: “Ci hanno salvato il Natale”

Grazie ad alcuni commercianti, ai residenti del civico 23 ed all’aiuto della parrocchia e della Ternana calcio sono state accese le luminarie a tempo di record

Un piccolo ma significativo gesto, punto di partenza per poter sperare un futuro roseo e riqualificare una zona che fa parte integrante del tessuto cittadino. Sono state infatti accese le luminarie in via Curio Dentato grazie anche alla tenacia e determinazione di Stella Marcucci. La giovane, dopo essersi sposata, ha lasciato l’abitazione dei suoi genitori ma spesso ritorna in quei posti dove è cresciuta e creduto in quel sogno ora realizzato: “Ci ho provato per tanti anni, stavolta anche grazie alla collaborazione di tanti soggetti, tra questi Gabriella Celati, siamo riusciti nell’intento nonostante dei ritardi fisiologici dovuti all’organizzazione, al reperimento delle risorse e adempimenti burocratici e tecnici da espletare. Non ho un’attività commerciale ma sempre ipotizzato che gli esercizi di quel territorio necessitassero di input per tentare di ripartire dopo anni di abbandono. Con alcuni esercenti ed i condomini del civico 23, siamo riusciti a definire il tutto e trovare i fondi necessari per poter mettere le luci anche in via Curio Dentato. E’ la prima volta che accade. Devo ringraziare anche i frati francescani della parrocchia di Sant’Antonio i quali ci hanno supportato e ringrazio anche la Ternana calcio. E’ vero che via della Bardesca è una prosecuzione ed apparentemente fuori dalla zona di riferimento. Tuttavia sono andata a suonare al campanello della società e ho trovato disponibilità e partecipazione. Il vicepresidente Paolo Tagliavento ha accolto la proposta ed aiutato nella realizzazione di tutto ciò”.

Come è andata: “Mi sono attivata dopo aver ricevuto l’ok da parte di alcuni commercianti. Ho parlato con il vicesindaco Andrea Giuli il quale si è reso disponibile a superare tutti gli aspetti burocratici necessari. Infine il dettaglio che ha fatto la differenza. Tre ragazzi della ditta che si occupa di tutte le fasi propedeutiche all’accensione hanno lavorato, fino a notte fonda, tra la serata di venerdì e sabato, nonostante le condizioni climatiche davvero critiche. Si tratta di Dilan Moretti, Federico Garbi e Franco Masseroni che hanno salvato il Natale”. Il presente ed il futuro: “Le luci danno gioia, speranza, piacciono a tutti e secondo me attraggono anche i clienti. L’economia locale necessita di essere rilanciata, un valore aggiunto ed un pizzico di romanticismo e spirito natalizio che non guasta mai. Ora l’obiettivo per inizio nuovo anno è costituire un comitato di via per dar vita a piccole iniziative e far rinascere la via”.

curio dentato-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento