"Terni, città sana, fatta di persone per bene": il nuovo questore Roberto Massucci si insedia negli uffici di via Antiochia

Primi incontri ufficiali del nuovo questore che viene da Roma:"Dedicherò massima attenzione al dialogo con i cittadini". Spaccio e furti in abotazione tra i reati maggiormente 'attenzionati' - L'INTERVISTA

“Terni è una città sana, fatta di persone per bene, dove c’è la grandezza della semplicità. E io mi riconosco in queste caratteristiche. Cercherò di dialogare al massimo con i cittadini, la collaborazione deve essere uno dei punti di forza”. Il nuovo questore Roberto Massucci si è insediato ufficialmente oggi. Succede ad Antonino Messineo trasferito a dirigere la questura di Vicenza. Una mattinata densa di impegni per il questore Massucci, che è stato accolto al suo arrivo in via Antiochia dal vice questore vicario, Luca Sarcoli, e dopo aver passato in rassegna il picchetto schierato, si è soffermato in un momento di raccoglimento davanti al monumento ai caduti della polizia di Stato. Poi l’incontro con i funzionari e i dirigenti della questura e giro negli uffici per salutare il personale.

Di seguito, l’incontro con le organizzazioni sindacali, all’insegna della collaborazione per un lavoro proficuo nel rispetto reciproco. Principi ribaditi anche nell’incontro con la stampa locale, ritenuta dal questore Massucci “un interlocutore privilegiato nel rendere un servizio ai cittadini per migliorare la loro percezione della sicurezza”. “La questura – ha detto Massucci - è un luogo aperto, disponibile a dialogare con semplicità e naturalezza, in un clima di gentilezza istituzionale, una stretta collaborazione con un’unica mission: la sicurezza dei cittadini”.

Sul piano operativo, i fronti ‘caldi’ restano quelli dello spaccio di droga: “Dedicheremo particolare attenzione ai contesti giovanili, alla cosiddetta ‘movida’- ha dichiarato – ma anche ai furti in abitazione, un reato molto sentito dalla popolazione, che lascia segni profondi e negativi in chi è colpito. Prevenirlo è assolutamente difficile ma contiamo sull’elemento forse più importante per farlo: la collaborazione dei cittadini”. Sull’organico della questura Massucci ha ribadito che “i numeri sono in linea con quelli fissati dal Ministero ma l’organizzazione può spesso sopperire a carenze che, in alcuni periodi, possono emergere in maniera più evidente”. Il questore si è poi spostato al palazzo del Governo per l’incontro istituzionale con il prefetto della provincia di Terni, Emilio Dario Sensi.

Chi è  Roberto Massucci

Classe 1967, sposato con Paola e padre di Veronica, Barbara e Rebecca.

Formazione accademica

Laureato in giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza”; ha conseguito il Master di II Livello in materia di difesa da armi chimiche e biologiche presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia degli Studi “La Sapienza”, presso la Luiss Business School, ha ottenuto l’attestato di “Gestione della comunicazione interna ed esterna”.

Certificato conoscitore “advanced” della lingua inglese presso la British School Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Percorso di carriera

Entra in Polizia nel 1991, dopo il corso di formazione di 4 anni e 9 mesi presso la Scuola Superiore di Polizia, assume l'incarico di Vice Dirigente alla Squadra Mobile della Questura di Verona.

Successivamente assume l’incarico di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della stessa Questura di Verona.

Assegnato alla Questura di Roma, è stato nominato Vice Dirigente del Commissariato di P.S. “Primavalle”, successivamente Dirigente Reggente del Commissariato di P.S. “San Paolo” e quindi Vice Dirigente della Sezione Ordine Pubblico dell’Ufficio di Gabinetto della Questura di Roma, Dirigente dell’Ufficio Rapporti Sindacali. Dirigente dell’”Ufficio per il Giubileo”, quest’ultimo appositamente costituito per la gestione degli eventi del Grande Giubileo dell’anno 2000.

Dal 2001 al 21 giugno 2015, presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento della P.S. – Ufficio Ordine Pubblico ove ha assunto la Dirigenza del Centro Nazionale di Informazione sulle Manifestazioni Sportive e Vice Presidente Operativo e Portavoce dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Ha inoltre svolto diversi incarichi quali Segretario del Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni sportive.

Dal 2006 al 2015 è Responsabile Operativo della Sicurezza della Nazionale Italiana di calcio.

Punto di contatto UE e referente Unicri per le problematiche afferenti la gestione dei grandi eventi, partecipa, in qualità di relatore in rappresentanza dell’Italia a numerose conferenze e convegni internazionali.

Nel 2009 viene nominato Primo Dirigente della Polizia di Stato.

Dal 22 giugno 2015 al 4 aprile 2018 – ha assunto l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore di Roma; in tale veste ha pianificato e gestito, tra l’altro, gli eventi del “Giubileo Straordinario della Misericordia”. Per la gestione di questi ultimi eventi ha presieduto il Gruppo Tecnico di Pianificazione” istituito dal Questore di Roma per l’individuazione delle soluzioni tecniche ed organizzative e la pianificazione dei servizi di prevenzione e vigilanza.

Pubblicazioni

E’ autore e coautore di numerose pubblicazioni tra queste, “Dieci Anni di Ordine Pubblico”, “Governo e gestione dell’Ordine Pubblico”, il “Servizio di Stewarding” – Linee Guida -, Rome 27 May 2009 – The Uefa Champions League final – Security Concept”, “Steward – Chi è come diventarlo”, “Il codice delle leggi per la sicurezza delle manifestazioni sportive”.

Dal 2003 a tutt’oggi ha svolto attività di docenza in materia di ordine pubblico, sia in ambito istituzionale sia in collaborazione con diverse Università pubbliche e private.

E’ insignito dell’onorificenza di Grand’Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Il 5 aprile 2018 è stato nominato Dirigente Superiore della Polizia di Stato e dal 23 luglio all’8 dicembre 2019 è Direttore del Servizio Didattica della Scuola Superiore di Polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento