rotate-mobile
Attualità

Terni e la situazione all’interno della Ztl: “Altro che Natale, è stato un weekend infernale”

Il racconto del Comitato famiglie centro storico: “Risse e sosta selvaggia. Al Comune chiediamo passo indietro sull’apertura”

Sosta selvaggia, segnalazioni a vuoto e anche problemi di ordine pubblico. Il Comitato famiglie centro storico, attraverso un lungo comunicato, fa il punto della situazione su quanto successo nella Ztl durante il weekend con uno sguardo all’immediato futuro, ovvero alla partenza della sperimentazione per quanto riguarda la sperimentazione dell’apertura della zona a traffico limitato a fasce orarie

“Lo avevamo annunciato - afferma il Comitato - ed è stato un vero e proprio fine settimana infernale. Non sono bastate le oltre cinquanta segnalazioni effettuate a cui per l’85% non c’è stato un pronto intervento, ma ci sono state anche risse e situazioni critiche di ordine pubblico precisamente in via Lanzi dove addirittura una commerciante è stata costretta a chiudere il ristorante su esplicita richiesta dei vigili urbani. Una situazione drammatica che rischia di aggravarsi seriamente nei prossimi giorni. Come anticipato a cominciare dal 18 Novembre il nostro comitato ha iniziato l’attività giornaliera di segnalazione di tutte le criticità e infrazioni presenti nel centro storico in cui si richiede l’intervento delle forze dell’ordine, attraverso telefonate di segnalazione, mettendo a disposizione di tutti i cittadini e commercianti del centro storico, un portale online dedicato, su questo link https://shorturl.at/HJV05 che permetterà con pochi click di registrare tutte le segnalazioni a cui non è stato dato seguito ad un intervento sul posto”.

“Con questo - continua il comunicato - non vogliamo criticare l’inefficienza del nostro corpo di polizia locale, ma semplicemente dimostrare che allo stato attuale di numeri non gli sarà possibile riuscire a soddisfare le richieste di controllo ferreo richieste dal comune per monitorare le questioni di parcheggio selvaggio e non autorizzate nel momento in cui centinaia e centinaia di macchine potranno accedere al centro città senza nessun tipo di controllo. Oberandoli ed appesantendoli di inutile lavoro che sarebbe stato possibile evitare non aprendo la Ztl, soprattutto alla luce anche dei continui interventi di ordine pubblico a cui ormai siamo abituati soprattutto nel fine settimana. Cogliamo l’occasione per ringraziare la polizia che nonostante il fine settimana movimentato e le numerose chiamate di routine e avendo a loro disposizione una sola pattuglia hanno svolto il loro dovere nel migliore dei modi verso noi cittadini anche se magari a distanza di un’ora. Non riusciamo davvero a comprendere perché l’amministrazione comunale vuole per forza aggravare una situazione già palesemente critica, chiediamo fermamente un passo indietro al fine di scongiurare possibili scenari ancor più pericolosi a rischio di tutti soprattutto in un periodo particolare come quello natalizio. Se non vogliono credere a noi sarebbe sufficiente interfacciarsi con il dirigente della polizia locale-mobilità, Gioconda Sassi, la quale potrà mostrare dati molto più significativi delle nostre segnalazioni”.

“Sabato è andata in onda l’ennesima rissa insieme alle ennesime violazioni del codice della strada, non vorremmo trovarci a commentare qualcosa di ancor più grave che tra l’altro la nostra città ha già vissuto nel centro storico. Altro aspetto spiacevolmente riscontrato, la grande incuranza per non dire maleducazione di chi sentendosi indirettamente autorizzato e sapendo che tanto nessuno riuscirà a controllare, entrerà nel centro città sicuro di poter fare come vorrà e parcheggerà la propria vettura ovunque creando disagi al traffico ed a chi vie il centro storico. Diciamo questo per esperienza quotidiana in quanto già assistiamo ad eventi di questo tipo tutti i giorni e soprattutto nel fine settimana”.

“È chiaro ormai a tutti - conclude il Comitato - che una apertura della Ztl porterebbe solo un aggravarsi dei disagi e degli interventi a cui non si riuscirebbe a far fronte. Ribadiamo, come già fatto nei precedenti comunicati, l’organizzazione da parte del comitato di ulteriori iniziative in programma nei prossimi giorni fino alla ipotetica apertura a cui ci opporremo fino alla fine e con ogni mezzo possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni e la situazione all’interno della Ztl: “Altro che Natale, è stato un weekend infernale”

TerniToday è in caricamento