menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terni da pedalare. Partiti i lavori per la nuova rete ciclabile. Salvati: "Renderà più vivibile la città"

L'intervento mira a ricollegare le piste già esistenti e creare un percorso ciclabile all'interno delle aree ad alto valore storico della città.

Proseguono spediti i lavori di collegamento sulla rete delle piste ciclabili che sono parte degli interventi di riqualificazione urbana nelle area di valenza storica della città. Avviati i lavori in viale del Cassero per il tratto ciclbile che collegherà la pista già esistente e proveniente da lungonera Savoia con l'altra, in corso di realizzazione, sotto le mura cittadine, ovvero Corso del Popolo e largo Frankl. 

"La realizzazione delle ciclabili - dice l'assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati - rientra in un disegno complessivo di rigenerazione urbana ed insieme ai lavori  di Agenda Urbana in corso di esecuzione in via Mirimao, sotto le mura e in piazza Briccialdi, consentirà di recuperare decoro e sicurezza nell’intera zona centrale e di restituire al viale la sua originaria e funzione di accesso al tessuto storico della città". 

120270018_131761591977765_4834044497786256916_n-2I lavori interessano la riqualificazione della passerella ciclo/pedonale sul fiume Nera per poi procedere alla realizzazione del nuovo percorso ciclabile su via del Cassero, all'adeguamento geometrico e funzionale dei percorsi pedonali, alla realizzazione della nuova illuminazione, al rifacimento di tutta la pavimentazione stradale, nonché la demolizione della baracca metallica e la rimozione delle radici degli alberi abbattuti ed alla realizzazione della nuova area cani lungo il Fiume Nera. Cambierà la diciplina della viabilità con l'adeguamento dell’impianto semaforico esistente per consentire la circolazione delle bicilette.

"Questi lavori - conclude l'assessore Salvati - costituiscono un altro passo verso lo sviluppo di itinerari ciclabili in una rete interconnessa ed unitaria come previsto dal PUMS, ma allo stesso tempo rendono più belle e vivibili alcune delle aree storicamente più interessanti della città".  Per consentire le opere è stata emessa un'ordinanza di divieto di sosta con rimozione forzosa per tutta l’area interessata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento