rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità

Terni, una vita dedicata alla cardiologia: la città dice addio a Manlio Neri

Storico promotore della medicina del lavoro negli anni ’70, ha effettuato visite a domicilio i ternani fino a 90 anni. I funerali nella chiesa di San Pietro domani alle 14.30

È deceduto ieri a San Liberatore Manlio Neri, il papà di Stefano Neri e di Emilio, volto noto della medicina a Terni. Manlio Neri nasce a Terni nel 1928, a 25 anni si laurea in medicina a Roma con 110 e lode e il bacio accademico. Risulta il miglior laureato dell’anno accademico e il Rotary gli offre una borsa di studio negli Usa per specializzarsi. Ma sono anni ancora difficili e le condizioni familiari non gli permettono di utilizzarla. Ottiene quattro specializzazioni ma dedicherà la sua vita alla cardiologia. 

Inizia l’attività di medico al villaggio Matteotti e a Miranda. Sempre disponibile, in pochi anni lavora in tutto il territorio ternano di cui diventa dirigente della cardiologia fino al collocamento a riposo a 70 anni. Alla fine degli anni ‘70 è tra i promotori Terni della medicina del lavoro per la prevenzione e la cura delle malattie professionali soprattutto legate all’industria. È attivo settimanalmente, per decenni, nel servizio di terapia intensiva cardiologica post operatoria dell’ospedale San Camillo a Roma. 

Scrive articoli e libri, promuove un convegno annuale di cardiologia dell’ASL di Terni. Cessa di visitare a domicilio i ternani all’età di 90 anni. Ha due figli, Stefano imprenditore ed Emilio anche lui cardiologo. I funerali si svolgeranno domani alle ore 14.30 nella chiesa di San Pietro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, una vita dedicata alla cardiologia: la città dice addio a Manlio Neri

TerniToday è in caricamento