rotate-mobile
Attualità

Terni e la lotta alla violenza di genere: “Più coraggio nel denunciare rispetto ad altre zone d’Italia”

La situazione relativa ai ‘codici rossi’ descritta da Antonio De Rosa, comandate provinciale dei carabinieri: “Le persone si affidano all’Arma e ai centri antiviolenza per portare alla luce situazioni delicate”

“Rispetto ad altre zone d’Italia, a Terni le persone hanno più coraggio nel denunciare casi di violenza di genere”. Così Antonio De Rosa, comandante provinciale dei carabinieri, sul tema relativo ai ‘codici rossi’ fuoriuscito all’interno della conferenza stampa sul bilancio dell'attività 2023. Tema sempre più attuale e molto delicato quello relativo alla violenza di genere, con il comandante a disegnare un quadro di di sensibilità e disponibilità da parte dell’Arma verso i numerosi casi di donne vittime di diverse forme di violenza, da quella verbale a quella psicologica e fisica. 

Nel corso del 2023, sono state 153 le donne maltrattate prese in carico dal centro antiviolenza ‘Libere Tutte’ affidato in gestione alla San Martino. Di queste 145 donne, 7 sono in accoglienze residenziali con i loro 6 figli minori (inoltre 4 donne singole e altre 10 donne con 12 minori in pronta emergenza). “Sono numerosissimi i casi di donne - scrive l’Arma nella relazione di fine anno - vittime di diversificate forme di violenza verbale, psicologica o fisica che ricorrono sempre più frequentemente e con maggiore fiducia ai militari dell’Arma per denunciare o per avere dei consigli sulle proprie vicende personali”. 

Sono stati anche altri gli ambiti toccati durante la conferenza. “Dal punto di vista della criminalità - si legge nella relazione - l’azione dei carabinieri ha portato a 158 arresti e al deferimento in stato di libertà di 1.200 persone. Nella lotta allo spaccio di stupefacenti sono stati registrati 34 arresti e 85 denunce, con il sequestro di circa 12 kg di sostanze psicotrope di vario genere”. 

“Nei reati predatori - continua l’Arma - si registrano 7 arresti e 110 denunce per furto, 1 arresto e 8 denunce per rapina. Infine, il gruppo carabinieri forestali di Terni ha segnalato all’autorità giudiziaria 67 persone con 150mila euro complessivi di contestazioni amministrative, effettuando 14 sequestri penali e sanzionando 625 persone nei vari settori di competenza come utilizzazioni boschive, tutela del vincolo paesaggistico-ambientale, tutela della fauna protetta e non, rifiuti e inquinamenti ambientali di ogni genere”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni e la lotta alla violenza di genere: “Più coraggio nel denunciare rispetto ad altre zone d’Italia”

TerniToday è in caricamento