rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità

Terni, encomi e lodi in questura al personale che si è distinto nel servizio

I riconoscimenti consegnati dal questore Bruno Failla. Roberto Rapaccini nominato membro effettivo dell'Associazione nazionale polizia di Stato di Terni

Mattinata di premiazioni e di riconoscimenti quella appena trascorsa nella sede della polizia di Stato ternana, in via Roberto Antiochia, con il questore Bruno Failla che ha consegnato i riconoscimenti premiali al personale che si è distinto in servizio. Durante la cerimonia, il questore Bruno Failla, insieme a Maurizio Lucchi, presidente della sezione di Terni dell’Associazione nazionale polizia di Stato, ha nominato membro effettivo Anps il funzionario della polizia di Stato Roberto Rapaccini, consegnandogli la tessera dell’associazione e, in occasione del suo compleanno, il questore Failla ha voluto omaggiare il neo-socio con una medaglia commemorativa della questura di Terni. 

Encomi sono stati concessi al sovrintendente Roberto Fiorani (prendeva parte ad un’attività di polizia giudiziaria che consentiva di assicurare alla giustizia 28 cittadini extracomunitari ed uno italiano responsabili, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di sequestrare complessivamente kg. 5,670 tra marijuana e hashish), al sovrintendente Luca Paolucci (prendeva parte ad un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino straniero resosi responsabile di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale). 

Lodi, invece sono andate: sovrintendente Roberto Fiorani (espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino tunisino responsabile di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Terni, 9 luglio 2018), sostituto commissario Gino Mazzitelli (in quiescenza), ispettore capo Gianluca Pennacchioli, assistente capo Gianluca Mantovani, assistente capo Roberto Roccetti (espletava un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con la denuncia in stato di libertà di un cittadino per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio. Terni, 2 maggio 2018), sovrintendente Luca Angeloni, sovrintendente Roberto Fiorani (espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di due cittadini di nazionalità nigeriana responsabili di detenzione, al fine di spaccio, di sostanze stupefacenti e il sequestro di un ingente quantitativo di marijuana. Terni, 20 giugno 2018), assistente capo coordinatore Giorgio Bellioni (espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di 12 persone, elementi di spicco della criminalità sarda, che si rendevano responsabili, a vario titolo, di traffico di sostanze stupefacenti, traffico di armi, rapine tentate e consumate, riciclaggio di auto ed altro. Nuoro, 18 febbraio 2019), assistente capo coordinatore Giorgio Bellioni (espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di sei soggetti resisi responsabili, a vario titolo, di omicidio e di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Terni, 24 luglio 2017). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, encomi e lodi in questura al personale che si è distinto nel servizio

TerniToday è in caricamento