rotate-mobile
Attualità

Terni, frutta e verdura fuori dai locali, prolungato lo stop fino a maggio

L’ordinanza arrivata a ridosso del Natale. In caso di violazioni, previste chiusure dai quindici giorni ai sei mesi

Prodotti ortofrutticoli fuori dai locali, stop prolungato fino a maggio. A ridosso del Natale, è stata firmata l’ordinanza da parte del sindaco di Terni Stefano Bandecchi che di fatto estende il provvedimento già scattato dal luglio scorso. Il testo dell’ordinanza parla di “misure e limitazioni in materia igienico sanitaria per l’esposizione di prodotti ortofrutticoli da parte degli esercizi commerciali in sede fissa e su area pubblica”, in pratica l’esposizione fuori dai locali. 

Il focus è sul divieto dell’esposizione “di frutta, legumi, erbaggi, generi alimentari e simili al di fuori dei locali di vendita sia su suolo pubblico che privato o di uso pubblico o aperto al pubblico, prospicienti aree soggette alla circolazione veicolare a partire dalla data di pubblicazione all’albo pretorio (21 dicembre) del presente provvedimento e fino al 31 maggio 2024”. Segue, poi, la specifica sull’obbligo per gli esercenti di “provvedere a idonea copertura dei prodotti esposti per la vendita affinché sia evitato il depositarsi di agenti potenzialmente inquinanti”.  

In caso di inosservanza, ecco le chiusure previste: quindici giorni alla prima violazione accertata, sessanta giorni alla seconda, sei mesi alla terza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, frutta e verdura fuori dai locali, prolungato lo stop fino a maggio

TerniToday è in caricamento