Farmacie, linea dura del Comune: "no" al bilancio

Domani resa dei conti in assemblea, palazzo Spada vuole rimuovere l'amministratore unico. Servizio idrico, si tratta con Acea: più potere alla parte pubblica

L'assessore Fabrizio Dominici

Farmacie, linea dura del Comune di Terni. Domani l'attesa assemblea dei soci - la quinta convocata da giugno a oggi dopo le precedenti andate deserte - nella quale l'assessore alle Partecipate, Fabrizio Dominici, si presenterà per bocciare il bilancio 2017 mettendo fine in maniera drastica a un braccio di ferro che va avanti da mesi. 

Malgrado gli appelli alla responsabilità che erano arrivati nei giorni scorsi dall'amministratore unico, Fausto Sciamanna, palazzo Spada dirà "no" e intende anche deliberare già nella seduta di domani - come unico socio e proprietario - l'azione di responsabilità nei confronti dello stesso Sciamanna e del collegio sindacale. Una mossa che dovrebbe servire al sindaco Leonardo Latini per decretare la decadenza dell'amministratore unico e nominare una nuova guida cui affidare il piano di rilancio della società come approvato dal consiglio comunale nelle scorse settimane. Non è escluso tuttavia che possa nascere un contenzioso legale con lo stesso amministratore unico che parlando con Terni Today aveva messo in guardia l'amministrazione comunale: "Per bocciare un bilancio servono motivazioni valide". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto resta sempre caldo anche il fronte del Servizio idrico integrato. L'assemblea dei soci è stata convocata per il 29 ottobre ma il Comune di Terni non intende ratificare il bilancio prima di aver concluso il confronto con Acea. E in questo senso un incontro tra l'amministrazione e i vertici della multiutilty romana sarebbe stato fissato per il giorno 30. Si sta trattando la modifica dello statuto per limitare l'azione del socio privato Umbria 2, che con il 25% esprime due membri nel cda e anche l'amministratore delegato, e dare maggiori poteri alla parte pubblica, come lo stesso Dominici aveva già anticipato a Terni Today.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento