Terni, non c'è pace per la targa della sezione provinciale di Fratelli d'Italia. Nuovamente vandalizzata

Già nella notte fra il 18 e 19 giugno scorsi, la targa della neo sezione provinciale del partito della Meloni era stata vandalizzata. Alunni Pistoli: "Denunceremo nuovamente quest'atto".

Non c'è pace per la targa della sezione provinciale di Terni di Fratelli d'Italia di via Armellini. Un nuovo atto vandalico, dopo quello identico avventuo nella notte fra il 18 e il 19 giugno scorso, e nuova denuncia da parte del direttivo provinciale del partito di Giorgia Meloni. Il danno è stato provocato, neanche a dirlo, da ignoti che hanno colpito la base sulla quale era applicata la targa e trafugato la placca. 

Il segretario provinciale del partito, Paolo Alunni Pistoli, è salito su tutte le furie ed ha minacciato una dura battaglia legale: "Gli autori del vergognoso gesto spero vengano rintracciati e devono ritenersi contenti che nessuno di noi li abbia incrociati mentre lo compivano. Ora - prosegue Alunni Pistoli - spogeremo denuncia, ancora una volta, ma la speranza è che se la facciano finita".

E poi conclude: "Se pensano di colpirci con questi metodi, tanto puerili quanto irritanti, si sbagliano di grosso. Siamo più forti di prima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento