Terni non si arrende alla sporcizia, nel 2018 oltre 400 sanzioni comminate

L'anno andato in archivio ha visto un incremento significativo crescente dell’impegno civico sul fronte della lotta al lassismo, alla trascuratezza e all’abbandono dei rifiuti. Il bilancio dell'assessore Enrico Melasecche

rifiuti abbandonati a terni

“Terni non si arrende alla sporcizia, una battaglia non facile ma siamo sulla strada giusta”. Complessivamente sono state comminate 419 sanzioni per oltre 51 mila euro (valore globale ndr) di multe irrogate. L’assessore ai lavori pubblici di Terni Enrico Melasecche traccia un bilancio dell’anno andato in archivio: “Il 2018 ha visto un incremento significativo crescente dell’impegno civico sul fronte della lotta al lassismo, alla trascuratezza, all’abbandono dei rifiuti ovunque – sottolinea l’assessore- I cittadini che protestano, segnalano, reagiscono sono sempre di più anche grazie a questo rinnovato clima di coralità positiva. Sono state fatte numerose riunioni per combattere l’abbandono dei rifiuti ed il fenomeno si sta gradualmente riducendo. Anche coloro che assistono alla rottura delle panchine di pregio adesso segnalano le targhe ai vigili urbani, in un rinnovato clima di collaborazione. Inoltre consentendo di recuperare, in questo modo, i danni e sanzionare coloro che si sono eventualmente allontanati senza denunciare il fatto ai vigili ed alla propria assicurazione. L’incremento delle foto trappola, nonostante che qualche irriducibile ne ha distrutta una, sta consentendo di individuare gradualmente i responsabili”

Associazioni e profili facebook: collaborazione fattiva

“Al di là degli importi incassati - osserva Melasecche – che verranno utilizzati sempre nel settore del recupero dell’arredo e della bonifica dell’ambiente emerge che il fenomeno ancora è evidente ma che c’è anche una reazione ed un controllo che sta dando buoni risultati. Il volontariato è variegato e va dalle associazioni Mi Rifiuto, Retake, Contagio ai profili su facebook come ad esempio quello di “Terni malandata” su cui migliaia di cittadini segnalano le cose che non vanno, trasferite poi a chi di dovere per consentire all’ASM o al Comune in modo da porvi rimedio. Gli interventi sul territorio avvengono congiuntamente fra volontari, ASM i cui dipendenti aprono i sacchi per individuare i responsabili ed i vigili urbani che sanzionano gli eventuali colpevoli. Un ringraziamento particolare - conclude l'assessore -va anche ai vigili e all’ASM per i risultati conseguiti"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il report sanzioni amministrative in materia di rifiuti alla data del 31 dicembre 2018

dat-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento