Il Comune apre i rubinetti della cascata delle Marmore: più ore di apertura

Si tratta sulla proposta avanzata da Palazzo Spada a Erg Hydro: i dettagli. Bando per la gestione: la corsa dei concorrenti, scadenza il 4 gennaio

Marmore, si cambia. Anzi, al momento si tratta. Con alcuni punti fermi: rimodulare le aperture in base all’effettivo flusso turistico e ottimizzare costi e benefici.

Ad oggi, gli orari di rilascio delle acque fanno fede ad un accordo sottoscritto il primo maggio del 2016 che prevede 1.281 ore di aperture ordinarie l’anno e 10 ore di aperture straordinarie, sempre spalmate su dodici mesi.

Nelle scorse settimane però da Palazzo Spada è partito un invito a Erg Hydro per mettere sul tavolo della discussione la rimodulazione “almeno per l’anno 2019” del calendario del rilascio dell’acqua della cascata, “al fine di testare in ragione degli orari previsti dagli accordi vigenti, una diversa distribuzione nei periodi di maggiore concentrazione dei flussi turistici al fine di ottenere il duplice vantaggio per l’ente di incrementare gli introiti e garantire una migliore risposta turistica per i visitatori” e ancora “valutare, indipendentemente dalle esigenze di carattere gestionale, una armonizzazione dei rilasci delle acque per particolari altre esigenze non ordinarie da definire successivamente tra le parti con apposito e separato protocollo”.

Insomma, l’obiettivo è rivedere – per quanto possibile – l’accordo originario e garantire un margine operativo più ampio nel monte ore complessivo e per quanto riguarda le aperture straordinarie.

Lo scorso 21 dicembre l’ufficio aree di pregio del Comune di Terni ha inviato a Erg Hydro “una proposta di mera rimodulazione del calendario dei rilasci dell’acqua della cascata delle Marmore, sottoponendo le mutate esigenze dell’ente di distribuire i rilasci nei periodi di maggiore concentrazione di visitatori e comunque in particolari giornate, proponendo al concessionario di modificare il calendario sperimentale delle aperture ordinarie del mese di gennaio, periodo che in ragione delle condizioni metereologiche e delle esigenze di manutenzione e preparazione stagionale del sito non consente la sua piena fruibilità. Inoltre, è statisticamente documentato che sul piano delle entrate delle tariffe a domanda individuale il mese di gennaio è quello a più bassa capacità di riscossione”.

Immediata è stata la risposta di Erg Hydro che ha comunicato ai tecnici di Palazzo Spada “di aver valutato la proposta, autorizzando la rimodulazione delle aperture ad eccezione delle aperture di sabato e domenica di agosto che dovranno rimanere non continuative ma come originariamente previste dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 22”. Sempre ad agosto, così come riporta la determinazione degli uffici che fa seguito allo scambio epistolare tra Comune ed Erg, “rimane invece possibile rimodulare l’orario per i giorni del 15 e del 16 in continuità dalle 10 alle 22”.

Al momento, dunque, a ferragosto e il giorno successivo la cascata resterà aperta con orario continuato dalle 10 alle 22. Modifiche minimali che però potrebbero cambiare nel corso delle prossime settimane. Amministrazione e concessionario hanno infatti in programma di aprire un tavolo più articolato dal quale potrebbe uscire un n uovo accordo complessivo sugli orari di apertura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo potrà svolgersi però soltanto quando sarà affidata la nuova gestione della cascata. Il bando scade il 4 gennaio e sembra che l’interesse a partecipare sia piuttosto alto. Nuovo gestore, Comune ed Erg potrebbero insomma incontrarsi entro gennaio e stabilire il “nuovo corso” della cascata delle Marmore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento