rotate-mobile
Attualità

Ospedale di Terni, l’abbraccio del pronto soccorso: “Curato il fattore umano oltre quello medico”

La testimonianza di un paziente dopo il ricovero per un malore: “Ho trovato competenza e sensibilità”

Il ricovero avvenuto a fine novembre e i ringraziamenti per il trattamento ricevuto. O.T., uomo adulto di oltre ottant’anni originario di Massa Martana, in una lettera ha voluto portare la sua testimonianza per la professionalità ricevuta durante giorni difficili dovuti a un malore, in quello che lo stesso paziente ha definito un ‘abbraccio’ da parte del personale del pronto soccorso. 

“Nei giorni 21 e 22 novembre sono stato ricoverato per un malore presso il reparto di pronto soccorso e accettazione dell’ospedale di Santa Maria di Terni. Ritengo doveroso testimoniare, in un periodo in cui ci si lamenta troppo spesso di ritardi e disservizi, la straordinaria situazione che ho avuto modo di riscontrare e desidero elogiare il lavoro, ma soprattutto l’abbraccio umano ricevuto da tutto il personale”. 

“Fa un’enorme differenza - continua O.T. - affrontare un percorso in salita, causato dalla malattia, quando in questo viaggio ti senti supportato da medici, infermieri e operatori socio-sanitari così speciali dove professionalità, competenze, rispetto e sensibilità ti fanno quasi dimenticare i motivi per cui ti trovi lì. È meraviglioso per un paziente constatare quanto i professionisti della salute abbiano curato con grande attenzione il fattore umano oltre a quello medico e specialistico. Sono comportamenti, gesti atteggiamenti che danno valore alla prestazione specialistica e alla risposta assistenziale”. 

“Con questo umile ma importante ringraziamento - termina la lettera - dettato dal cuore vorrei davvero esprimere gratitudine per l’ennesima pagina di vita donatami da questi straordinari professionisti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Terni, l’abbraccio del pronto soccorso: “Curato il fattore umano oltre quello medico”

TerniToday è in caricamento