La città che non si rassegna, ripulito dalla sporcizia piazzale Bosco

Nuova iniziativa dei volontari di Mi Rifiuto, anche un televisore tra i rifiuti abbandonati: "Non vogliamo vivere in una discarica"

Volontari in azione in piazzale Bosco

C'è una Terni che non si rassegna al degrado, c'è una città che continua a combattere contro la maleducazione e i vandali. Nuova iniziativa questa mattina del gruppo Mi Rifiuto che stavolta ha preso di petto la "pattumiera" di piazzale Bosco. Insieme agli operatori di Asm e Gea i volontari hanno ripulito la zona dove era stato abbandonato anche un vecchio televisore.

"Una delle zone più degradate della città - dicono - fulcro un tempo di fiorenti attività industriali, non poteva che avere un ingresso simile: 150 mq di giardino ridotti ad un letamaio. E siamo a ridosso del centro. Quanta gente passa ogni giorno in questo luogo, guarda e resta indifferente? Quanti giardini, parchi ed aree verdi bisognerà ancora sottrarre alla devastazione di chi vuole rendere questa città una pattumiera?- continuano - a vivere in una discarica. Continuiamo a sottrarre pezzi di città al degrado. Continuiamo a credere che vivere in una città pulita e decorosa sia possibile, per noi ma soprattutto per i nostri figli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento