rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Terni, progetto ‘Water way’: “Disponibilità per il progetto ma imbarazzo per la querelle politica”

Luigi Carlini sull’ascensore alla cascata delle Marmore: “La situazione merita ulteriore approfondimento”

Progetto ‘Water way’, altro aggiornamento dopo la querelle politica. A fare il punto della situazione Luigi Carlini, presidente della Fondazione Carit, durante la presentazione del bilancio consuntivo 2023. Altro step nell’argomento dopo la lettera inviata dal sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, a Fondazione e Regione Umbria in merito al progetto, con tanto di querelle politica scaturita dalle parole dell’ex assessore comunale Lucio Nichinonni. 

Lettera inviata e risposta data da parte della Fondazione, con il presidente Luigi Carlini a raccontare l’incontro con il primo cittadino: “La risposta c’è stata, con la piena disponibilità della Fondazione al progetto. La situazione, però, merita un approfondimento. Situazione post-Covid, problema costo materie prime, oggi il quadro è cambiato rispetto al progetto presentato qualche anno fa. Gli attori in campo sono Fondazione, Regione Umbria e Comune di Terni, bisogna vedere le garanzie su sviluppo e sostenibilità del progetto. Andranno studiati meglio anche i costi di gestione”. 

Infine, passaggio anche sul botta e risposta politico: “Non nascondo l’imbarazzo della Fondazione per essere stata tirata in mezzo a una querelle di tipo politico. La Fondazione deve essere tenuta fuori da questioni politiche. La nostra mission è ecumenica, fare del bene al territorio a prescindere dalla maggioranza presente a palazzo Spada”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, progetto ‘Water way’: “Disponibilità per il progetto ma imbarazzo per la querelle politica”

TerniToday è in caricamento