rotate-mobile
Attualità

“Un sorriso per Anna”, il grande cuore di Terni batte per la piccola e la sua famiglia

Alla bambina di tre anni è stata diagnosticata una “artrite idiopatica giovanile sistemica poliarticolare”, scatta la raccolta fondi: “Un giorno ho iniziato a capire cosa è il dolore, anche se alla mia età, dovrei solo conoscere la felicità”

“So che non mi conoscete, ma di sicuro anche un vostro piccolissimo aiuto può fare tanto, per far tornare il mio sorriso e soprattutto quello della mia mamma, del mio papà e dei miei fratelli”.

Oltre 140 donazioni che fino ad ora hanno permesso di mettere assieme quasi quattromila euro. “Un sorriso per Anna”, si chiama così la raccolta fondi per una bambina di Terni di tre anni a cui è stata diagnosticata una “artrite idiopatica giovanile sistemica poliarticolare”.

A lanciare la campagna su gofundme.com (a questo link la raccolta fondi) sono state delle amiche della famiglia della piccola con l’obiettivo di “aiutarci a vivere questo problema con più tranquillità e a riportarmi a casa”.

Il testo della campagna è scritto come se fosse la piccola Anna a parlare: “Ho quasi 3 anni e fino a due mesi fa ero sempre sorridente e allegra. Poi un giorno ho iniziato a capire cosa è il dolore, anche se alla mia età, dovrei solo conoscere la felicità. Ho dolore ovunque, anche solo a pensare di muovermi. Non riesco a stare in piedi da sola e neanche a muovere le manine. Il primo mese è stato un via vai continuo dagli ospedali, con tante ipotesi e nessuna certezza. Poi finalmente la mia mamma mi ha portata a Roma e hanno dato un nome al mio dolore: artrite idiopatica giovanile sistemica poliarticolare”.

“Ho iniziato la terapia biologica e il methotrexate da due settimane – è scritto nella pagina della raccolta fondi - ma ad oggi la mia situazione peggiora soltanto. Stanno facendo altri accertamenti per rimodulare la terapia e permettermi di vivere una vita normale. Io e mia mamma siamo ormai sempre a Roma, ma la mia famiglia non siamo solo noi. Ci sono anche mio papà, tre super fratelli e la mia grande sorella. Loro sono a casa con mio papà e non vedono l’ora di riavere a casa tutto il mio entusiasmo. I miei genitori rischiano di perdere il lavoro e purtroppo economicamente non riescono ad affrontare le spese per i viaggi a Roma e le spese extra necessarie per organizzare gli impegni dei miei fratelli ora che non siamo tutti insieme”.

Ecco allora l’idea della raccolta fondi attraverso la piattaforma web. Al sostegno della famiglia di Anna ha contribuito anche l’associazione i Pagliacci con una donazione da mille euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Un sorriso per Anna”, il grande cuore di Terni batte per la piccola e la sua famiglia

TerniToday è in caricamento