rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Terni ostaggio dei cantieri, la risposta di Anas: “Per i cittadini una rete stradale rinnovata”

La replica dell’azienda dopo le polemiche dei giorni scorsi: “Interventi con benefici in termini di sicurezza, circolazione e durata delle opere”

Replica di Anas dopo le polemiche degli ultimi giorni sui tanti cantieri attivati. L’amministrazione comunale, infatti, aveva inviato ad Anas una lettera sollecitando l’azienda a “ripristinare condizioni accettabili del traffico veicolare”. Da qui, la risposta dell’azienda, che fa il punto della situazione sui lavori. 

“I cantieri attivati da Anas in Umbria, che interessano anche la provincia di Terni, fanno parte di un programma di riqualificazione e potenziamento della rete stradale con investimenti senza precedenti. Si tratta di interventi di risanamento totale delle infrastrutture (e non di semplici manutenzioni localizzate o riparazioni) che richiedono tempi di esecuzione più lunghi, ma che stanno consentendo di restituire ai cittadini una rete stradale totalmente rinnovata, con elevati benefici in termini di sicurezza della circolazione, comfort di guida e durata delle opere nel tempo. Gli interventi riguardano prevalentemente: il risanamento profondo della pavimentazione con miglioramento delle fondazioni e realizzazione di asfalto drenante, la sostituzione del new jersey centrale con una nuova barriera di ultima generazione, il risanamento strutturale e miglioramento sismico di ponti e viadotti”.

“Per quanto riguarda i due cantieri segnalati come in ritardo - continua Anas - va evidenziato che il cantiere che interessava la rampa di immissione dalla rotatoria di via Tre Venezie è stato rimosso lo scorso 7 dicembre, come concordato con la polizia municipale e con la polizia stradale di Terni, per agevolare il traffico nel periodo delle festività natalizie. I lavori riprenderanno, con limitate interferenze alla circolazione, a partire da metà gennaio 2024. Per il cantiere di risanamento profondo della pavimentazione in corrispondenza dello svincolo di San Gemini Sud, l’ultimazione dei lavori è confermata per il 20 dicembre, nel rispetto dei tempi previsti. Va infine chiarito che la chiusura attualmente in corso sulla SS675 in corrispondenza dell’uscita per E45/Perugia/Cesena è dovuta ai lavori del Comune di Terni per la realizzazione del nuovo cavalcavia lungo la strada comunale Gabelletta-Maratta e non a lavori Anas”

Nel dettaglio - termina la nota - è chiusa la carreggiata in direzione Orte nonché la rampa di immissione in direzione Perugia/Cesena e in direzione Maratta per il traffico proveniente da Terni. I tempi di riapertura dipendono esclusivamente dall’avanzamento dei lavori che sta eseguendo il Comune, il quale ha richiesto la chiusura fino al 22 dicembre”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni ostaggio dei cantieri, la risposta di Anas: “Per i cittadini una rete stradale rinnovata”

TerniToday è in caricamento