rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

Ztl a Terni, al via la nuova rivoluzione dal 15 marzo: ecco cosa cambia

Oltre al taglio dei permessi, riviste molte zone per il divieto di transito. Discussione sul nodo per medici e pediatri

Modifiche al regolamento della Ztl, passaggio giovedì mattina in prima commissione. Le nuove modifiche dovrebbero partire dal 15 marzo e prevedono sostanziali novità sia per divieto di circolazione e trasporto merci. A distanza di pochi mesi dall’ultima approvazione, con sopralluoghi effettuati in questo lasso di tempo, ecco che il Comune va a rimettere mano al regolamento per la zona a traffico limitato per aggiornamento mappe, correzione refusi\inesattezze e modifiche orari. 

Si parte con le diverse mappe sulle zone interdette al traffico veicolare tranne in casi di emergenza e pulizia stradale: largo Micheli, via Fratti, via Lanzi, largo Don Minzoni, piazza Tacito, Corso Tacito, via Angeloni, largo Villa Glori, via Petroni, piazza San Giovanni Decollato, via Santa Cro- ce, vico San Giovannino, via Viscon- ti, piazza della Repubblica, piazza Solferino, largo Antonio da Sangal- lo, Piazza Europa, Corso Vecchio, via Tre Archi, vico San Lorenzo, vi- co Lungo, via dell’Ospedale, via del Tribunale, via Roma, largo Falchi, vico Politeama e piazza Duomo. 

Si passa, poi, alle modifiche nei vari articoli. Articolo 6, con “la fascia oraria pomeridiana che da 15-16 diventa 14-16”. Nell’articolo 11 “per l’attività agenti di commercio e trasporto preziosi il permesso al posto di due sarà per tre giorni settimanali a scelta del richiedente, con esclusione del sabato e della domenica, inattivo nei giorni festivi”. Articolo 12 “per i transiti di pronto intervento, anziché a due, ogni ditta ha diritto a cinque giustificazioni di transito gratuite in ogni mese solare, ogni giustificazione successiva richiesta dalla stessa ditta è soggetta al pagamento di euro 10”. All’articolo 13, novità anche per imprese, agenzie e ditte nel trasporto merci: “Alle Imprese, le agenzie e le ditte di cui al presente punto è consentito il transito in Ztl e in AP nella fascia oraria 4-10 e 14-16 con possibilità di fermata per carico e scarico negli appositi stalli”. Infine, l’articolo 17: “Il permesso per prestazioni sanitarie è rilasciato anche alle Cooperative e Associazioni di assistenza a disabili e persone anziane per un massimo di due permessi, per veicoli di proprietà della cooperativa o associazione o veicoli in locazione alle stesse, adibiti al trasporto dei soggetti assistiti. Il suo rilascio è gratuito ed ha validità di un anno”. 

Scontro in prima commissione, invece, per quanto riguarda il nodo medici e pediatri. “I medici e i pediatri non ritengono congrua la modifica. A fronte di una diminuzione dei permessi si parla di stesso livello d’introiti per le casse comunali, per cui viene tutto scaricato sulle spalle di categorie, artigiani e cittadini”, afferma il consigliere Marco Celestino Cecconi (Fratelli d’Italia). Dalla maggioranza, a rispondere Agnese Passoni e Mriko Presciuttini (Alternativa Popolare). “I pediatri non vengono più a fare le visite domiciliari ma solo i privati. Cecconi ci faccia i nomi”. “Non bisogna sentire solo i medici, ma anche i falegnami ed i fabbri e le altre categorie - afferma Presciuttini -. Se poi i medici vengono utilizzati politicamente solo per creare problemi a quest’amministrazione è un altro conto”. A questo punto, intervento del consigliere José Maria Kenny (Innovare per Terni): “Ridicolo dire che una categoria viene manipolata a livello politico”.

A intervenire, infine, l’assessore Marco Iapadre: “I medici? Non è cambiato nulla rispetto a prima. In caso di emergenza possono transitare e nelle successive settantadue ore dare il giustificativo a Terni Reti. Per le audizioni non abbiamo preclusioni. Qualcuno sarà scontento, ma noi non gettiamo la spugna come accaduto in passato sulla Ztl”. A chiudere la commissione, votata con via libera l’audizione per Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) e la Fimp (Federazione italiana medici pediatri).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl a Terni, al via la nuova rivoluzione dal 15 marzo: ecco cosa cambia

TerniToday è in caricamento